Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

TRIESTE 2017

email print share on facebook share on twitter share on google+

Ritorna a Trieste il “cinema di guerra” dell'Europa centro orientale

di 

- I conflitti europei tra i temi affrontati da documentari e film in concorso alla 28ma edizione del Trieste Film Festival che si terrà dal 20 al 29 gennaio

Ritorna a Trieste il “cinema di guerra” dell'Europa centro orientale
Amerika Square di Yannis Sakaridis

Dal 20 al 29 gennaio si terrà il Trieste Film Festival, giunto quest'anno alla 28ma edizione: ad aprire il più importante appuntamento italiano con il cinema dell'Europa centro orientale, sarà The Teacher [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jan Hřebejk
scheda film
]
di Jan Hřebejk, premiato al Festival di Karlovy Vary per l’interpretazione di Zuzana Mauréry e in uscita nelle sale italiane distribuito da Satine Film. La chiusura è affidata a On the Milky Road [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Emir Kusturica, interpretato dallo stesso regista con Monica Bellucci (in concorso a Venezia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dieci i film, in anteprima italiana, partecipano al Concorso internazionale lungometraggi della rassegna diretta da Fabrizio Grosoli e Nicoletta Romeo. Due le produzioni provenienti dall’area della ex Jugoslavia: A Good Wife [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, esordio alla regia dell’attrice serba Mirjana Karanović, e On the Other Side [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Zrinko Ogresta
scheda film
]
del croato Zrinko Ogresta, che uscirà nelle sale italiane con Cineclub Internazionale Distribuzione. Sul tema dell’emigrazione il greco Amerika Square [+leggi anche:
trailer
intervista: Yannis Sakaridis
scheda film
]
di Yannis Sakaridis e il rumeno By the Rails [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Cătălin Mitulescu
scheda film
]
di Cătălin Mitulescu. L’ungherese It’s Not the Time of My Life [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Szabolcs Hajdu
scheda film
]
, interpretato e diretto da Szabolcs Hajdu con una troupe di studenti dell’Università di Budapest ha ricevuto il Grand Prix come miglior film e il premio per la migliore interpretazione maschile a Karlovy Vary. Premiato per la migliore regia a Karlovy Vary anche lo sloveno Nightlife [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Damjan Kozole
scheda film
]
di Damjan Kozole.

La Bulgaria è presente con Glory [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Petar Valchanov, Kristina …
scheda film
]
di Kristina Grozeva e Petar Valchanov, autori del successo internazionale di The Lesson [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kristina Grozeva, Petar Va…
intervista: Margita Gosheva
scheda film
]
. Il loro nuovo film sarà nelle sale italiane ad aprile 2017 distribuito da I Wonder Pictures. La Repubblica Ceca guarda ai propri drammi del passato con I, Olga Hepnarová [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Tomáš Weinreb, Petr Kazda
scheda film
]
di Tomáš Weinreb e Petr Kazda, mentre un episodio di esplosione di violenza adolescenziale è alla base del polacco Playground [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Bartosz M. Kowalski
scheda film
]
di Bartosz M. Kowalski. Infine l’Italia e l’Austria, insieme nella coproduzione Mister Universo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Tizza Covi e Rainer Frimmel (autori de La Pivellina [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) prossimamente nelle sale con Tycoon Distribuzione.

Altri cinque, oltre a The Teacher e On the Milky Road, i lungometraggi fuori concorso selezionati come Eventi Speciali, tra cui  l’omaggio postumo a Andrzej Wajda, con il suo Afterimage [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, e Fai bei sogni [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Marco Bellocchio
scheda film
]
di Marco Bellocchio, protagonista il 28 gennaio di un incontro con il pubblico - segnalato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani come “Miglior film italiano dell’anno”. 

Il Concorso internazionale Documentari propone undici titoli, tutti in anteprima italiana. “I conflitti europei accomunano tanti film di Paesi molto diversi tra loro”, commenta la direttrice Nicoletta Romeo. Come My Own Private War di Lidija Zelović, nata a Sarajevo e fuggita nel 1993 nei Paesi Bassi. Teatro di guerra anche l’Ucraina raccontata da Peter Entell in Comme la rosée au soleil [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Una regista serba, Tamara von Steiner, da anni residente in Sicilia, racconta l’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto in Controindicazione, mentre Aleksandr Kuznecov ambienta Manuel de Libération [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
in un istituto neuropsichiatrico in Siberia. Approccio diametralmente opposto al tema del disturbo mentale è quello di Normal Autistic Film [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del ceco Miroslav Janek. Ospiti della rassegna anche il polacco Communion [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Anna Zamecka; il bulgaro The Good Postman [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Tonislav Hristov; il lituano The Woman and the Glacier di Audrius Stonys sui cambiamenti climatici, e Houston, We Have a Problem [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Žiga Virc
scheda film
]
di Žiga Virc. La segretaria di Goebbels è protagonista di A German Life, di Christian Krönes, Olaf S. Müller, Roland Schrotthofer e Florian Weigensamer, in uscita nelle sale italiane il 27 gennaio con Wanted Cinema, mentre le vittime rom e i sinti del nazismo sono al centro di A Hole in the Head di Robert Kirchhoff.

Tre i documentari fuori concorso: Trieste, Yugoslavia di Alessio Bozzer, Beyond Boundaries dell’austriaco Peter Zach e il polacco All These Sleepless Nights [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michał Marczak, premiato per la migliore regia al Sundance 2016, distribuito in Italia da I Wonder Pictures a maggio 2017.

Previsto infine un Focus sulle Repubbliche del Baltico, mentre continua per il secondo anno l’approfondimento sul Nuovo cinema rumeno con un masterclass di Cristi Puiu e la proiezione di Sieranevada [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Cristi Puiu
scheda film
]
, selezionato a Cannes 2016 e presto nelle sale italiane distribuito da Parthénos.

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250