The Square (2017)
The Erlprince (2016)
Grain (2017)
A Gentle Creature (2017)
Scary Mother (2017)
120 battements par minute (2017)
Western (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SUNDANCE 2017 Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Otto (co)produzioni francesi in vetrina a Park City

di 

- In programma, film firmati John Trengove, Felipe Bragança, Nana & Simon, Luca Guadagnino, Pascale Lamche, François Ozon, Claude Barras e Julia Ducournau

Otto (co)produzioni francesi in vetrina a Park City
The Wound di John Trengove

Rotta sul 33° Festival di Sundance con otto produzioni e coproduzioni francesi in programma all’evento americano che si svolgerà dal 19 al 29 gennaio e che ha in vetrina anche altri titoli venduti da società francesi.

In competizione nella sezione World Cinema Dramatic brillano tre coproduzioni francesi. Tra queste spicca The Wound [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di John Trengove che è stato coprodotto da Pyramide Productions con il Sudafrica, la Germania e i Paesi Bassi. Il film che aprirà anche il Panorama della 67a Berlinale (dal 9 al 19 febbraio 2017) è venduto da Pyramide International e uscirà nelle sale francesi il 19 aprile.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In lizza figurano anche Don’t Swallow My Heart, Alligator Girl! [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Felipe Bragança (coprodotto da Damned Films con il Brasile, i Paesi Bassi e il Paraguay) e My Happy Family [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Nana Ekvtimishvili, Simon …
scheda film
]
del duo Nana & Simon che è stato coprodotto con la Georgia e la Germania dalla società parigina Arizona Films e venduto nel mondo da Memento.

Da notare che Memento Films International è particolarmente in vista quest’anno a Park City poiché la squadra di Emilie Georges vende un secondo titolo della competizione World Cinema Dramatic (Berlin Syndrome dell’australiana Cate Shortland), ma anche l’attesissimo Chiamami col tuo nome [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’italiano Luca Guadagnino (che sarà svelato nella sezione Premieres), coprodotto dalla struttura parigina La Cinéfacture e acquisito a inizio gennaio per gli Stati Uniti da Sony Pictures Classics. Da notare nel cast le attrici francesi Amira Casar, Esther Garrel e Victoire du Bois.

Nella competizione World Cinema Documentary emerge la produzione delegata francese Winnie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Pascale Lamche (articolo), coprodotto dai Paesi Bassi, il Sudafrica e la Finlandia.

Nel programma Spotlight figurano Grave [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Julia Ducournau
scheda film
]
di Julia Ducournau (che uscirà in Francia il 15 marzo - vendite: Wild Bunch) la cui buona reputazione continua a crescere dalla sua prima alla Semaine de la Critique cannense, e l’elegantissimo Frantz [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: François Ozon
scheda film
]
di François Ozon che aggiunge un altro festival alla sua collezione (dalla sua première in concorso a Venezia, il film è stato proiettato a Telluride, Toronto, San Sebastian e Busan) ed è stato già venduto in tutto il mondo da Films Distribution.

Nella sezione Kid spicca un altro titolo scoperto a Cannes e che riceve un’ottima accoglienza ovunque viene proiettato: il film d'animazione franco-svizzero La mia vita di zucchina [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
di Claude Barras (vendite: Indie Sales).

Infine, Films Distribution vende anche il titolo australiano Killing Ground di Damien Power che sarà presentato nella sezione Midnight.

(Tradotto dal francese)

Sarajevo Report
Locarno Report
Midpoint Feature
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss