On Body and Soul (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2017 Mercato/Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Berlino nel mirino di Les Films du Losange

di 

- In line-up brillano la prima di mercato di L'Opéra di Jean-Stéphane Bron e Le Vénérable W di Barbet Schroeder

Berlino nel mirino di Les Films du Losange
L'Opéra di Jean-Stéphane Bron

Ultimi preparativi prima dell'European Film Market del 67° Festival di Berlino (dal 9 al 19 febbraio 2017) per la squadra di vendite internazionali (guidata da Bérénice Vincent) della società parigina Les Films du Losange diretta da Margaret Ménégoz.  

A Berlino, Les Films du Losange svelerà in prima mondiale di mercato il documentario L'Opéra (The Paris Opera) dello svizzero Jean-Stéphane Bron che è stato prodotto in delegato dai francesi di Les Films Pelléas e coprodotto fra gli altri dagli svizzeri di Bande à part Films. Molto apprezzato alla Quinzaine des réalisateurs cannense 2010 con Cleveland contre Wall Street [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jean-Stéphane Bron
scheda film
]
e sulla Piazza Grande di Locarno nel 2013 con L'expérience Blocher [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
, il cineasta si è immerso questa volta per una stagione intera dietro le quinte della celebre istituzione artistica parigina. L’uscita francese è prevista per il 5 aprile.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Altra novità in line-up, A mon âge, je me cache pour fumer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Rayhana, un’opera prima prodotta dalla Francia (KG Productions), la Grecia (Blonde Audiovisual) e l'Algeria. Ambientato in un hammam dove donne molto differenti si confrontano fra loro, il film che è interpretato in particolare da Hiam Abbass e Biyouna ha ricevuto il premio del pubblico a Salonicco e uscirà nelle sale francesi il 27 aprile prossimo.

All'EFM si apriranno poi le prevendite di Le Vénérable W [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Barbet Schroeder
scheda film
]
 di Barbet Schroeder, un documentario franco-svizzero guidato in produzione da Les Films du Losange, attualmente in post-produzione e che è l’ultimo capitolo della "trilogia del Male" del cineasta, cominciata con Idi Amin Dada (1974) e proseguita con L'avvocato del terrore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(scoperto al Certain Regard cannense nel 2007 e César 2008 del miglior documentario). Stavolta, il regista viaggia nel cuore del razzismo quotidiano analizzando come l’islamofobia si sia sviluppata nel buddhismo.

Ovviamente, in line-up brilla sempre la coproduzione franco-austro-tedesca Happy End dell’austriaco Michael Haneke (leggi l'articolo - in post-produzione con Isabelle Huppert e Jean-Louis Trintignant nel cast e che tutti attendono per il prossimo Cannes) che è stata già ampiamente prevenduta in tutto il mondo.

Da notare tra le novità anche Avril et Djam [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, il nuovo film di Tony Gatlif (premio della regia a Cannes nel 2004 con Exils e in vetrina al Panorama di Berlino nel 2012 con Indignados [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tony Gatlif
scheda film
]
). Prodotto da Princes Films e coprodotto da Pyramide Productions, Rhône-Alpes Cinéma, la Grecia (Blonde Audiovisual) e la Turchia, il film ha come interpreti principali Daphné Patakia, Alexandra Kladaki e Simon Abkarian. La trama prende spunto dall’incontro a Istanbul tra una giovane greca e un’operatrice umanitaria francese.

Infine, Les Films du Losange completerà all'EFM le vendite dei suoi selezionati a Locarno (L'Indomptée [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Caroline Deruas
scheda film
]
di Caroline Deruas e La Prunelle de mes yeux [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Axelle Ropert) e a Cannes (Olli Mäki [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Juho Kuosmanen
scheda film
]
del finlandese Juho Kuosmanen e Diamond Island [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Davy Chou).

(Tradotto dal francese)

WTW Documentaries
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss