L'altro volto della speranza (2017)
Grain (2017)
A Gentle Creature (2017)
The Erlprince (2016)
Bigfoot Junior (2017)
Scary Mother (2017)
Son of Sofia (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2017 Mercato/Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Alma Cinema all’EFM con Les Confins du monde

di 

- Il nuovo Guillaume Nicloux, riprese a marzo, brilla nella line-up dove si aggiunge Le plongeur con interpreti Roland Moller e Veerle Baetens

Alma Cinema all’EFM con Les Confins du monde
Gaspard Ulliel nel manifesto promozionale di Les Confins du monde

Lanciata a maggio 2015 e diretta da Sarah May, la società francese di vendite internazionali Alma Cinéma ingrana la marcia e sbarcherà all'European Film Market del 67° Festival di Berlino (dal 9 al 19 febbraio 2017) con un’invitante line-up di sei titoli, di cui due in preparazione e due in post-produzione. Come punta di diamante brilla Les Confins du monde (To the Ends of the Earth), 14° lungometraggio dell’originale e talentuoso Guillaume Nicloux (in competizione a Berlino nel 2013 con La religiosa [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Guillaume Nicloux
festival scope
scheda film
]
e a Cannes nel 2015 con Valley of Love [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, apprezzato anche al Forum della Berlinale con L’enlèvement de Michel Houellebecq [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
nel 2014 e The End [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
nel 2016) le cui riprese cominceranno a fine marzo in Vietnam con interpreti Gaspard Ulliel (nominato ai César 2015 e 2017 del miglior attore per Saint Laurent [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Bertrand Bonello
scheda film
]
e E’ solo la fine del mondo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Gérard Depardieu (che ritrova il regista per la terza volta dopo Valley of Love che gli era valso una nomination al César 2016 del miglior attore e The End che è stato nominato nella stessa categoria ai premi Lumières 2017) e Guillaume Gouix (nominato al César 2012 della miglior promessa per Jimmy Rivière [+leggi anche:
trailer
intervista: Teddy Lussi-Modeste
scheda film
]
e apprezzato la settimana scorsa a Rotterdam in Chez nous [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lucas Belvaux
scheda film
]
).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritta da Guillaume Nicloux e Jérôme Beaujour (nominato al César 2009 del miglior adattamento per Deux jours à tuer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e già partner del cineasta per La Religieuse), la sceneggiatura comincia in Indonesia nel 1945. Robert, un giovane militare francese è testimone dell’esecuzione della sua famiglia da parte dei giapponesi. Assetato di vendetta, si arruola nell’esercito francese. Ma l’incontro con una prostituta indocinese ribalterà le sue convinzioni e il suo odio.

Prodotto da Sylvie Pialat e Benoît Quainon per Les Films du Worso, Les Confins du monde sarà girato in Vietnam da fine marzo fino a maggio. Pre-acquistato da Canal+ e Ciné+, il film sarà distribuito in Francia da Ad Vitam

Nella line-up di Alma Cinéma arriva un altro film in preparazione: Le plongeur (A Blue Bird in My Heart), primo lungometraggio da regista dello sceneggiatore francese Jérémie Guez, un progetto in lingua inglese che riunisce nel cast il danese Roland Møller (Bodil 2016 del miglior attore per Land Of Mine [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Louis Hofmann
intervista: Martin Zandvliet
scheda film
]
) e la belga Veerle Baetens (European Film Award 2013 della miglior attrice per Alabama Monroe [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Felix van Groeningen
intervista: Felix Van Groeningen
intervista: Felix Van Groeningen
festival scope
scheda film
]
) per la storia di un ex detenuto che aspira a una vita tranquilla dalla quale viene brutalmente strappato quando la figlia della donna che lo ospita è vittima di un’aggressione. La produzione è guidata da Aimée Buidine per Atchafalaya Films e da Julien Madon (Producer on the Move 2016 – intervista) e Julien Leclercq per Labyrinthe Films

Altra novità nella line-up Alma Cinéma: The Charmer di Milad Alami, un’opera prima in post-produzione prodotta dalla Danimarca (Good Company Films) con la Svezia (Garagefilm International) e la Francia (Vixens), centrata su un giovane e seducente iraniano in cerca di una donna per poter restare legalmente in Danimarca.

Si segnala inoltre in post-produzione il "survival" di zombie canadese Les Affamés (Ravenous) di Robin Aubert (con Marc-André Grondin e Monia Chokri), una prima di mercato per Pris de court [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Emmanuelle Cuau (esce in Francia il 29 marzo) e la proiezione di In Between [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maysaloun Hamoud
scheda film
]
di Maysaloun Hamoud (premiato a San Sebastian e che sarà distribuito in Francia il 29 marzo).

(Tradotto dal francese)

Sarajevo Report
Locarno Report
DPC
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss