En attendant les hirondelles (2017)
Western (2017)
Jupiter's Moon (2017)
El autor (2017)
Khibula (2017)
M (2017)
Thelma (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Spagna

email print share on facebook share on twitter share on google+

Ultimi ritocchi per No sé decir adiós

di 

- Termina in questi giorni la post-produzione del primo lungometraggio di Lino Escalera, un commovente dramma familiare con protagonisti Lola Dueñas, Juan Diego e Nathalie Poza

Ultimi ritocchi per No sé decir adiós
Nathalie Poza e Lola Dueñas in No sé decir adiós

Lino Escalera, che ha studiato cinema all’università di New York e alla Scuola di San Antonio de los Baños, ha lavorato nella pubblicità e in televisione, oltre ad aver diretto quattro cortometraggi (tra cui spicca Elena quiere). L’anno scorso ha girato tra Almería, Girona e Barcellona il suo primo lungmometraggio No sé decir adiós, scritto da lui stesso con Pablo Remón (Casual Day) e interpretato da un trio d’attori benedetto dai Goya: Lola Dueñas (vincitrice del premio premio più ambito del cinema spagnolo per Mare dentro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e Yo, también [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Juan Diego (veterano maestro vincitore con Vete de mí) e Nathalie Poza (nominata tre volte: per Días de fútbol, Malas temporadas e Todas las mujeres [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Miki Esparbé, Pau Durá, Noa Fontanals, Emilio Palacios, Oriol Plá, Greta Fernández, Marc Martínez e Pere Brasó completano il cast. Il film racconta di Carla (Poza) che riceve una chiamata da sua sorella Blanca (Dueñas), che la informa che il loro padre (Diego), con cui lei non ha rapporti, è molto malato. Così va ad Almería, dove ha trascorso la sua infanzia, e se lo porta a Barcellona, affinché sia preso in cura dai medici. Ma sarà più un viaggio di fuga dalla realtà, qualcosa che li aiuterà a ritrovarsi e a lasciarsi definitivamente.

Secondo Lino Escalera, “è un film di personaggi che tratta temi universali come la famiglia e la morte da un’angolazione che vuole essere riconoscibile per lo spettatore. Ho voluto raccontarlo da una posizione di prossimità e di vicinanza alla storia, con tutti gli echi che la sceneggiatura faceva risuonare nella mia esperienza personale, ma anche con un approccio estetico che cerca di stabilire un dialogo, o forse un attrito, tra forma e contenuto, tra testo e sottotesto”.

No sé decir adiós è una produzione di Lolita Films, Mediaevs e Whiteleaf Producciones. Sarà distribuito, nella primavera di quest’anno, da Super8.

(Tradotto dallo spagnolo)

Roma_Lazio_FC
Bridging_the_dragon_Home
Les Arcs call
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss