Petit Paysan (2017)
120 battements par minute (2017)
Western (2017)
Scary Mother (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
The Square (2017)
Indivisibili (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2017 Finanziamenti

email print share on facebook share on twitter share on google+

15 progetti selezionati all’Atelier

di 

- Otto the barbarian di Ruxandra Ghitescu, Teenage Jesus di Marie Grahtø Sørensen e Summer E5 di Emily Young rappresentano l’Europa

15 progetti selezionati all’Atelier
I selezionati all’Atelier de la Cinéfondation (© Festival de Cannes)

Quindici progetti di lungometraggi provenienti da 14 paesi sono stati selezionati per la 13a edizione dell’Atelier della Cinéfondation che si svolgerà nell’ambito del 70° Festival di Cannes (dal 17 al 28 maggio 2017). Quest’anno, l'Europa sarà rappresentata da tre registe, di cui due con progetti di opere prime: Otto the barbarian per la rumena Ruxandra Ghitescu (selezionata nel 2016 al Berlinale Talents e vincitrice l’estate scorsa a Sarajevo con questo progetto del Premio CineLink dell'Agenzia macedone del cinema) e Teenage Jesus della danese Marie Grahtø Sørensen. Le accompagnerà sulla Croisette il progetto Summer E5 dell’inglese Emily Young che aveva presnetato al Certain Regard cannense 2003 il suo primo lungometraggio Kiss of Life (BAFTA 2004 del miglior sceneggiatore, regista o produttore esordiente) prima di presentare nel 2009 Veronika décide de mourir.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Si segnalano all'Atelier anche progetti provenienti da Israele con Decompression di Yona Rozenkier, dalla Palestina con Alam di Firas Khoury e dalla Siria con The translator del duo Rana Kazkaz - Anas Khalaf.

Gl altri selezionati dell’Atelier 2017 sono Sew the winter to my skin di Jahmil X.T. Qubeka (Sudafrica), Go youth di Carlos Armella (Messico), Candy town di Yannillys Perez (Repubblica Dominicana), Bedridden di Byamba Sakhya (Mongolia), Day after tomorrow di Kamar Ahmad Simon (Bangladesh), Ningdu di Lei Lei (Cina), City of small blessings di Chen-Hsi Wong (Singapore) e due progetti vietnamiti: Cu Li nevers cries di Phan Ngọc Lan e Taste di Le Bao.

Creato nel 2005 per incoraggiare il cinema di creazione e favorire l’emergere di una nuova generazione di cineasti aiutandoli a completare il finanziamento dei loro film, l’Atelier ha supportato negli ultimi 11 anni 186 progetti, di cui 145 terminati e 18 attualmente in pre-produzione. I selezionati 2017 potranno essere presenti sulla Croisette con i loro produttori dal 19 al 25 maggio e incontrare individualmente i professionisti interessati ai loro progetti. Il Libro dei Progetti e i moduli d’iscrizione saranno disponibili a inizio aprile sul sito della Cinéfondation.

(Tradotto dal francese)

Sarajevo Report
Locarno Report
Midpoint TV/Feature
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss