Petit Paysan (2017)
120 battements par minute (2017)
Western (2017)
Scary Mother (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
The Square (2017)
Indivisibili (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Polonia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Hatred trionfa alle Aquile 2017

di 

- Con otto trofei, il film di Wojciech Smarzowski è il gran vincitore alla cerimonia annuale dei premi assegnati dall’Accademia Polacca di Cinema

Hatred trionfa alle Aquile 2017
Wojciech Smarzowski con il suo premio per il Miglior film (© Polskie Nagrody Filmowe ORŁY)

Dato per favorito con le sue 14 nomination, Hatred [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Wojciech Smarzowski ha confermato i pronostici aggiudicandosi otto statuette alla cerimonia delle Aquile, i premi assegnati ogni anno dall’Accademia Polacca di Cinema. Incoronato miglior film del 2016, il lungometraggio ha vinto anche nelle categorie regista, fotografia, montaggio, musica, scenografia, suono e costumi. Ha ottenuto inoltre il premio del pubblico: il film, lo ricordiamo, ha registrato un ottimo risultato nelle sale con circa 1,5 milioni di entrate.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L'altro protagonista di questa edizione delle Aquile è stato The Last Family [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jan P. Matuszyński che ha ricevuto quattro riconoscimenti maggiori con i titoli di miglior attrice (Aleksandra Konieczna), miglior attore (Andrzej Seweryn), scoperta dell’anno e miglior sceneggiatura (Robert Bolesto).

Anche I’m a Killer [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maciej Pieprzyca
scheda film
]
di Maciej Pieprzyca si è distinto con le statuette per i migliori ruoli secondari conquistate da Agata Kulesza e Arkadiusz Jakubik

Si segnala inoltre il premio speciale alla carriera attribuito a Sylwester Chęciński. Nato nel 1930, il regista aveva debuttato con Story of the Golden Boot (premiato a Venezia nel 1962) prima di conquistare il pubblico con la commedia Our Folks (1967), storia di due famiglie vicine in conflitto perenne, che abitano nei territori annessi alla Polonia come contropartita di quelli orientali perduti a seguito della conferenza di Potsdam nel 1945. Chęciński è anche conosciuto per Calls Controlled (1991), prima commedia ambientata durante "lo stato di guerra" decretato in Polonia nel 1981 e che ne svelava l’assurdità, ridicolizzando il sistema politico comunista dell’epoca.

Palmarès:

Miglior film
Hatred [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Wojciech Smarzowski

Miglior regista
Wojciech Smarzowski - Hatred

Miglior sceneggiatura
Robert Bolesto - The Last Family [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Miglior protagonista femminile
Aleksandra Konieczna - The Last Family

Miglior protagonista maschile
Andrzej Seweryn - The Last Family

Miglior non protagonista femminile
Agata Kulesza - I’m a Killer [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maciej Pieprzyca
scheda film
]

Miglior non protagonista maschile
Arkadiusz Jakubik - I’m a Killer

Scoperta dell’anno
Jan P. Matuszyński - The Last Family

Miglior fotografia
Piotr Sobociński - Hatred

Miglior montaggio
Paweł Laskowski - Hatred

Migliori costumi
Wanda Kowalska, Pawel Grabarczyk, Magdalena Rutkiewicz-Luterek, Agata Drozdowska - Hatred

Miglior suono
Katarzyna Dzida-Hamela, Jacek Hamela - Hatred

Miglior musica
Mikolaj Trzaska - Hatred

Miglior scenografia
Marek Zawierucha - Hatred

Miglior documentario
Communion [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Anna Zamecka

Miglior film europeo
Il figlio di Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
- Laszlo Nemes (Ungheria)

Miglior serie TV
Belfer - Lukasz Palkowski

(Tradotto dal francese)

Sarajevo Report
Locarno Report
Midpoint TV/Feature
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss