Grain (2017)
Mes Provinciales (2018)
Lemonade (2018)
La enfermedad del domingo (2018)
Transit (2018)
Foxtrot - La danza del destino (2017)
L'affido (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

La ch’tite famille: ritorno alla matrice nordista per Dany Boon

di 

- Il regista-attore campione d'incassi termina le riprese del suo sesto lungometraggio, prodotto e distribuito da Pathé

La ch’tite famille: ritorno alla matrice nordista per Dany Boon
Il regista Dany Boon

Sul set dal 6 giugno, La ch’tite famille [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dany Boon è entrato nell’ultima fase di riprese: l’ultimo ciak è previsto l’11 agosto. Per il suo sesto lungometraggio da regista, Boon ritrova la matrice nordista che lo aveva lanciato ai vertici nel 2008 con Giù al Nord [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(20,48 milioni di spettatori in Francia, buoni risultati all’estero, un remake vincente in Italia e una nomination al César 2009 della miglior sceneggiatura originale) e che lo aveva successivamente reso un campione d'incassi (Niente da dichiarare [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
a 8,1 milioni di entrate in Francia nel 2011, Supercondriaco [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
a 5,2 milioni nel 2014 e Raid Dingue [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
a 4,5 milioni quest’anno).

Il cineasta figura ancora una volta protagonista della sua nuova commedia ed è affiancato da Line Renaud (nello stesso ruolo di madre di Boon come in Giù al Nord), Valérie Bonneton (nominata al César 2011 del miglior ruolo secondario per Piccole bugie tra amici [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Laurence Arné (Radin! [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Guy Lecluyse (anche lui nel cast di Giù al Nord), François Berléand (nominato al César del miglior attore nel 2003 e a quello del miglior ruolo secondario nel 2000 e 2005 ) e Pierre Richard (César d'onore nel 2006 e Magritte d’onore nel 2015; apprezzato di recente in Un profil pour deux [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e in Paris pieds nus [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Dominique Abel, Fiona Gordon
scheda film
]
).

Scritta da Dany Boon e Sarah Kaminsky, la sceneggiatura è incentrata su Valentin D., un architetto designer in voga, che finge di essere orfano perché si vergogna di essere figlio di umili ferraioli del Nord. Solo la sua compagna, la snob Constance Brandt, conosce il suo segreto. In pieno vernissage della loro retrospettiva al Palais de Tokyo, la famiglia arriva all’improvviso dal Nord con il fratello Gustave, la cognata Louloute e soprattutto la madre Suzanne che è convinta di arrivare a una festa a sorpresa per i suoi 80 anni. La riunione si preannuncia indimenticabile.

Prodotto in delegato da Pathé Production e Les Productions du Ch'timi, La ch’tite famille è coprodotto da TF1 Films Production e beneficia del sostegno di Pictanovo. Pathé che garantirà l’uscita nelle sale francesi il 28 febbraio prossimo, guida anche le vendite internazionali avviate a Cannes, al Marché du Film.

(Tradotto dal francese)

Let's CEE
Finale Plzen
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss