Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ZURIGO 2017

email print share on facebook share on twitter share on google+

Pop Aye di Kirsten Tan si aggiudica l’Occhio d’oro a Zurigo

di 

- La giuria del Concorso internazionale dello Zurich Film Festival, ricompensa con l’Occhio d’oro il film singaporiano. È invece Machines di Rahul Jain a vincere nella categoria documentari

Pop Aye di Kirsten Tan si aggiudica l’Occhio d’oro a Zurigo
Kirsten Tan, vincitore del Concorso internazionale dello Zurich Film Festival (© ZFF)

Tre i film che hanno toccato il cuore della Giuria internazionale dello 13° Zurich Film Festival capitanata dall’attrice danese Trine Dyrholm: se a spuntarla aggiudicandosi il premio più prestigioso (l’Occhio d’oro) è stato il singaporiano Pop Aye di Kristen Tan, sono invece il francese Jusqu’à la garde [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Legrand
scheda film
]
di Xavier Legrand e l’islandese Under the Tree [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Hafsteinn Gunnar Sigurðsson
scheda film
]
di Hafsteinn Gunnar Sigurðsson a ricevere due menzioni speciali, sempre nella Competizione Internazionale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

È invece Machines [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rahul Jain (India/Germania/Finlandia) a vincere nella categoria documentari.

Fra i film svizzeri presenti nelle differenti sezioni di questa 13esima edizione è Blue My Mind [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lisa Brühlmann
scheda film
]
della regista zurighese Lisa Brühlmann a brillare: Occhio d’oro nel concorso Proiettori su: Svizzera, Germania ed Austria, Premio della critica e Premio ecumenico. Seguono il vertiginoso e divertente documentario di Thomas Haemmerli I Am Gentrification. Confession of a Scoundrel [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
che riceve una menzione speciale nella Competizione internazionale documentari (a pari merito con Al otro lado del muro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, produzione ispano messicana di Pau Ortiz), e Avant la fin de l’été [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maryam Goormaghtigh
scheda film
]
della giovane regista svizzero-franco belga Maryam Goormaghtigh che si aggiudica insieme all’intrigante Animals [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Greg Zglinski
scheda film
]
di Greg Zglinski, il Premio d’incoraggiamento per il miglior film svizzero.

Il pubblico invece ha deciso di premiare A River Below di Mark Grieco.

Il palmarès del Festival di Zurigo:

Competizione internazionale lungometraggi

Occhio d’oro miglior film
Pop Aye – Kirsten Tan (Singapore/Thailandia)

Menzione speciale
Jusqu’à la garde [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Legrand
scheda film
]
- Xavier Legrand (Francia)
Under the Tree [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Hafsteinn Gunnar Sigurðsson
scheda film
]
- Hafsteinn Gunnar Sigurðsson (Islanda/Polonia/Danimarca)

Competizione internazionale documentari

Occhio d’oro miglior lungometraggio
Machines [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Rahul Jain (India/Germania/Finlandia)

Menzione speciale
I Am Gentrification. Confession of a Scoundrel [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
– Thomas Haemmerli (Svizzera)
Al otro lado del muro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Pau Ortiz (Spagna/Messico)

Competizione Proiettori su: Svizzera, Germania, Austria

Occhio d’oro miglior lungometraggio
Blue My Mind [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lisa Brühlmann
scheda film
]
- Lisa Brühlmann (Svizzera)

Premio d’incoraggiamento per il miglior film svizzero
Avant la fin de l’été [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maryam Goormaghtigh
scheda film
]
– Maryam Goormaghtigh (Francia/Svizzera)
Animals [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Greg Zglinski
scheda film
]
- Greg Zglinski (Svizzera/Austria/Polonia)

Premio della critica per la miglior opera prima
Blue My Mind - Lisa Brühlmann

Sezione ZFF for Kids

Premio della giuria
Up in the Sky [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Petter Lennstrand (Svezia)

Premio del pubblico
Rabbit School – Guardians of the Golden Egg [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Ute von Münchow-Pohl (Germania)

Altri premi

Premio del pubblico
A River Below – Mark Grieco (Colombia/Stati Uniti)

Premio della competizione Treatment
Secondo - Seraina Nyikos (Svizzera)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss