Loving Vincent (2016)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Spoor (2017)
On Body and Soul (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ZURIGO 2017

email print share on facebook share on twitter share on google+

Pop Aye di Kirsten Tan si aggiudica l’Occhio d’oro a Zurigo

di 

- La giuria del Concorso internazionale dello Zurich Film Festival, ricompensa con l’Occhio d’oro il film singaporiano. È invece Machines di Rahul Jain a vincere nella categoria documentari

Pop Aye di Kirsten Tan si aggiudica l’Occhio d’oro a Zurigo
Kirsten Tan, vincitore del Concorso internazionale dello Zurich Film Festival (© ZFF)

Tre i film che hanno toccato il cuore della Giuria internazionale dello 13° Zurich Film Festival capitanata dall’attrice danese Trine Dyrholm: se a spuntarla aggiudicandosi il premio più prestigioso (l’Occhio d’oro) è stato il singaporiano Pop Aye di Kristen Tan, sono invece il francese Jusqu’à la garde [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Legrand
scheda film
]
di Xavier Legrand e l’islandese Under the Tree [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Hafsteinn Gunnar Sigurðsson
scheda film
]
di Hafsteinn Gunnar Sigurðsson a ricevere due menzioni speciali, sempre nella Competizione Internazionale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

È invece Machines [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rahul Jain (India/Germania/Finlandia) a vincere nella categoria documentari.

Fra i film svizzeri presenti nelle differenti sezioni di questa 13esima edizione è Blue My Mind [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lisa Brühlmann
scheda film
]
della regista zurighese Lisa Brühlmann a brillare: Occhio d’oro nel concorso Proiettori su: Svizzera, Germania ed Austria, Premio della critica e Premio ecumenico. Seguono il vertiginoso e divertente documentario di Thomas Haemmerli I Am Gentrification. Confession of a Scoundrel [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
che riceve una menzione speciale nella Competizione internazionale documentari (a pari merito con Al otro lado del muro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, produzione ispano messicana di Pau Ortiz), e Avant la fin de l’été [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maryam Goormaghtigh
scheda film
]
della giovane regista svizzero-franco belga Maryam Goormaghtigh che si aggiudica insieme all’intrigante Animals [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Greg Zglinski
scheda film
]
di Greg Zglinski, il Premio d’incoraggiamento per il miglior film svizzero.

Il pubblico invece ha deciso di premiare A River Below di Mark Grieco.

Il palmarès del Festival di Zurigo:

Competizione internazionale lungometraggi

Occhio d’oro miglior film
Pop Aye – Kirsten Tan (Singapore/Thailandia)

Menzione speciale
Jusqu’à la garde [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Legrand
scheda film
]
- Xavier Legrand (Francia)
Under the Tree [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Hafsteinn Gunnar Sigurðsson
scheda film
]
- Hafsteinn Gunnar Sigurðsson (Islanda/Polonia/Danimarca)

Competizione internazionale documentari

Occhio d’oro miglior lungometraggio
Machines [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Rahul Jain (India/Germania/Finlandia)

Menzione speciale
I Am Gentrification. Confession of a Scoundrel [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
– Thomas Haemmerli (Svizzera)
Al otro lado del muro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Pau Ortiz (Spagna/Messico)

Competizione Proiettori su: Svizzera, Germania, Austria

Occhio d’oro miglior lungometraggio
Blue My Mind [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lisa Brühlmann
scheda film
]
- Lisa Brühlmann (Svizzera)

Premio d’incoraggiamento per il miglior film svizzero
Avant la fin de l’été [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maryam Goormaghtigh
scheda film
]
– Maryam Goormaghtigh (Francia/Svizzera)
Animals [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Greg Zglinski
scheda film
]
- Greg Zglinski (Svizzera/Austria/Polonia)

Premio della critica per la miglior opera prima
Blue My Mind - Lisa Brühlmann

Sezione ZFF for Kids

Premio della giuria
Up in the Sky [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Petter Lennstrand (Svezia)

Premio del pubblico
Rabbit School – Guardians of the Golden Egg [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Ute von Münchow-Pohl (Germania)

Altri premi

Premio del pubblico
A River Below – Mark Grieco (Colombia/Stati Uniti)

Premio della competizione Treatment
Secondo - Seraina Nyikos (Svizzera)

EPI Distribution
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss