Spoor (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
I Am Not a Witch (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
The Square (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROMA 2017

email print share on facebook share on twitter share on google+

Lynch, Dolan, Soderbergh e i Taviani alla Festa del Cinema di Roma

di 

- La 12ma edizione della manifestazione diretta da Antonio Monda si terrà dal 26 ottobre al 5 novembre. Tra gli ospiti, anche Ian McKellen, Christoph Waltz e Vanessa Redgrave

Lynch, Dolan, Soderbergh e i Taviani alla Festa del Cinema di Roma
I registi David Lynch, Xavier Dolan, Steven Soderbergh e i fratelli Taviani

Dopo “l’edizione straordinaria dell’anno scorso” (+18% di pubblico, +38% di copertura della stampa internazionale, un film d’apertura – Moonlight – che ha poi vinto l’Oscar), la Festa del Cinema di Roma continua a definire la sua identità, quella voluta dal direttore artistico Antonio Monda (al suo terzo anno di incarico, e già riconfermato per un altro triennio), all’insegna della qualità e della varietà: un'unica selezione ufficiale senza concorso (il solo premio rimane quello del pubblico), omaggi e retrospettive, e soprattutto gli incontri ravvicinati con grandi personalità del cinema e della cultura. Il tutto costruito con la volontà di “selezionare piuttosto che allargare”, per un programma che Monda definisce semplicemente “bello”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Quattordici anteprime mondiali, 10 première internazionali e film provenienti da 31 paesi del mondo, è l’offerta della 12ma Festa di Roma (dal 26 ottobre al 5 novembre 2017 all’Auditorium Parco della Musica), con due fil rouge: la musica e lo sport. Tra i 39 titoli (di finzione e documentari) in Selezione ufficiale, Una questione privata [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
di Paolo e Vittorio Taviani, diverse opere francesi (C’est la vie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Eric Toledano e Olivier Nakache, Maria By Callas, In Her Own Words di Tom Wolf, Mon Garçon [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Christian Carion, Prendre le large [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gaël Morel, Tout nous sépare di Thierry Klifa) e poi Abracadabra [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Pablo Berger
scheda film
]
di Pablo Berger, La vida y nada más [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Antonio Méndez Esparza
scheda film
]
di Antonio Méndez Esparza, Borg McEnroe [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Janus Metz, In Blue di Jaap van Heusden, il doc Ferrari: Race to Immortality di Daryl Goodrich, Little Crusader [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Václav Kadrnka
scheda film
]
di Václav Kadrnka, Mademoiselle Paradis [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Barbara Albert
scheda film
]
di Barbara Albert e Valley of Shadows [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jonas Matzow Gulbrandsen
scheda film
]
di Jonas Matzow Gulbrandsen. L’apertura è affidata al western statunitense Hostiles di Scott Cooper; si segnalano inoltre Detroit della regista premio Oscar Kathryn Bigelow, Last Flag Flying di Richard Linklater, Logan Lucky di Steven Soderbergh e il titolo d’animazione presentato in collaborazione con Alice nella Città (leggi il programma) The Breadwinner [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Nora Twomey, prodotto da Angelina Jolie.

La sezione Tutti ne parlano, che raggruppa film già presentati con successo nel mondo, include titoli come The Party [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Sally Potter
scheda film
]
di Sally Potter, Insyriated [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Philippe Van Leeuw
scheda film
]
di Philippe Van Leeuw e la serie tv tratta dai best-seller di Volker Kutscher, Babylon Berlin, che vede tra i suoi registi Tom Tykwer (una coproduzione Sky e Beta Film). Tra gli eventi speciali, in chiusura, il nuovo film dell’autore di Perfetti sconosciuti [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
Paolo Genovese, dal titolo The Place. Dodici in tutto gli Incontri ravvicinati con registi, attori e grandi personalità della cultura e dello sport: tra questi, David Lynch (Premio alla carriera 2017, che gli sarà consegnato da Paolo Sorrentino), Xavier Dolan, Jake Gyllenhaall, Ian McKellen, Nanni Moretti (che presenterà un inedito di dieci minuti), Christoph Waltz e Vanessa Redgrave.

La retrospettiva di quest’anno è dedicata alla “Scuola italiana”, con titoli come Umberto D. di Vittorio De Sica, di Federico Fellini, La caduta degli dei di Luchino Visconti e molti altri. Tra i restauri e omaggi, Dillinger è morto di Marco Ferreri e Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo. La sezione I Film della nostra vita, attraverso la quale ogni selezionatore del festival sceglie la sua opera preferita di un determinato genere, è dedicata quest’anno al musical (tra i titoli riproposti, Across the Universe di Julie Taymor). In pre-apertura, il 25 ottobre, sarà presentato La ragazza nella nebbia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, esordio alla regia dello scrittore di fama internazionale Donato Carrisi, tratto dal suo romanzo omonimo.

Warsaw
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss