Disappearance (2016)
Mes Provinciales (2018)
Lemonade (2018)
Nico, 1988 (2017)
Arrhythmia (2017)
L'affido (2017)
9 Doigts (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Turchia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Festival del cinema di Antalya compie 54 anni

di 

- I film in programma al principale festival turco affrontano la tematica della crisi dei rifugiati e della parità dei sessi; la sezione industriale si amplia grazie a una selezione di 81 progetti

Il Festival del cinema di Antalya compie 54 anni
Never Leave Me di Aida Begić

Il più antico evento cinematografico turco, il Festival del cinema di Antalya, si prepara alla sua 54a edizione, che si terrà dal 21 al 27 ottobre nel famoso resort sulla Costa Turchese. Verranno presentati 30 film, 14 dei quali in competizione nella Selezione Ufficiale, che prevede anche tre anteprime mondiali di coproduzioni turche. Il programma è curato dal nuovo direttore artistico del festival Mike Downey ed è incentrato su tre importanti questioni d’attualità, come la crisi globale dei rifugiati e la parità dei sessi. Importante notare che la metà dei film sono stati diretti da donne.

Il festival si aprirà con la première mondiale di Never Leave Me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Turchia/Bosnia Erzegovina), nuova pellicola dell’acclamata regista bosniaca Aida Begić (Buon anno, Sarajevo [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Aida Begić
scheda film
]
), mentre L’altro volto della speranza [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Aki Kaurismäki
scheda film
]
di Aki Kaurismäki (Finlandia/Germania), Little Harbour [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Iveta Grófová
scheda film
]
(Repubblica Ceca/Ungheria/Slovacchia) di Iveta Grófová e il film di chiusura del festival Loving Vincent [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Dorota Kobiela
scheda film
]
(Regno Unito/Polonia) di Dorota Kobiela e Hugh Welchman verranno proiettai fuori concorso.

I dieci film che competono per uno dei sette premi più importanti del Festival del cinema di Antalya sono: Angels Wear White [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Vivian Qu
scheda film
]
di Vivian Qu (Francia/Cina), April’s Daughter di Michel Franco (Messico), The Florida Project di Sean Baker (Stati Uniti), The Guest di Andac Haznedaroglu (Turchia/Giordania – anteprima mondiale), Human Flow [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ai Weiwei (Cina/Germania), A Man of Integrity di Mohammad Rasoulof (Iran), Radiance [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Naomi Kawase (Giappone/Francia), Il mio Godard [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Michel Hazanavicius
scheda film
]
di Michel Hazanavicius (Francia), Scary Mother [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ana Urushadze
scheda film
]
di Ana Urushadze (Georgia/Estonia) e Ugly Duckling di Ender Özkahraman (Turchia – anteprima mondiale).

Per quanto riguarda la parte industriale, il Forum del cinema di Antalya (22-26 ottobre) celebrerà la sua quarta edizione ed è già la prima grande piattaforma di sviluppo cinematografico in Turchia, con una selezione record di 41 lungometraggi e 40 corti che prenderanno parte alle diverse categorie, tutti con gli occhi puntati sui prestigiosi premi del Forum, che verranno assegnati insieme a un supporto economico. Zeynep Atakan, regista del Forum del cinema di Antalya, sottolinea la necessità di aumentare il contributo del Forum al cinema turco, mettendo in luce i registi e i produttori del paese su scala internazionale, promuovendo quindi potenziali concorrenti futuri al Festival del cinema di Antalya.

Le sezioni già stabilite della piattaforma ospiteranno nove pellicole nella sezione Fiction Pitching, sei nella sezione Documentary Pitching e dieci in Works in Progress. Inoltre, nuove categorie sono stata aggiunte alla selezione del Forum di quest’anno. Projects Looking for Producers includerà dieci film, mentre sei progetti stanno cercando di ottenere il supporto economico del Sümer Tilmaç Antalya Film Support Fund. Per quanto riguarda i cortometraggi, dieci film verranno proiettati nella sezione Works in Progress e i trenta già conclusi fanno parte dell’evento Shorts@Antalya.

Tutti i partecipanti, i registi e i relativi produttori avranno anche l’opportunità di prender parte a sessioni su misura sia di gruppo che individuali per comprendere diversi aspetti della produzione cinematografica, tra cui lo script consulting, la coproduzione, le questioni legali, le vendite, il marketing e gli aspetti legati alla distribuzione. Infine, più di 250 esperti cinematografici saranno in loco per aiutare i partecipanti attraverso corsi specializzati, master class, sessioni con casi di studio e pannelli.

(Tradotto dall'inglese da Giulia Gugliotta)

Let's CEE
Finale Plzen
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss