Foxtrot - La danza del destino (2017)
Smuggling Hendrix (2018)
Las distancias (2018)
Lemonade (2018)
La enfermedad del domingo (2018)
Transit (2018)
Grain (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FILM Regno Unito

email print share on facebook share on twitter share on google+

Suggs: My Life Story: l’agiografia del leader dei Madness

di 

- Il nuovo documentario musicale del regista britannico Julien Temple è un ritratto toccante del frontman dei Madness, Suggs

Suggs: My Life Story: l’agiografia del leader dei Madness
Suggs in Suggs: My Life Story

Suggs: My Life Story [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, di Julien Temple, è un ritratto agiografico affascinante, adulatorio e affettuoso di Graham “Suggs” McPherson, cantante e leader del gruppo britannico di musica ska Madness. Suggs ha carta bianca e racconta in prima persona la sua storia su un palco di Hoxton Hall davanti a un pubblico incantato: ricorda come si sentì quando il suo gatto morì la mattina del suo cinquantesimo compleanno durante i postumi della sbornia della sera precedente, prima di tornare indietro agli anni giovanili trascorsi a Londra e per un breve periodo nel Galles, senza conoscere suo padre, e poi all’avvento della band che spopolò nei primi anni '80 con i successi "Our House", "House of Fun" e "It Must Be Love".

Dai suoi film ispirati ai Sex Pistols ai documentari su musicisti come Joe Strummer: The Future is Unwritten [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (2007) e Ray Davies - Imaginary Man (2010), Temple, autore anche di numerosi videoclip iconici, si è affermato come il grande cronista della scena musicale britannica. A volte l’amicizia con i suoi soggetti ostacolano il suo desiderio di indagare oltre il piacere superficiale. Temple ha una storia di collaborazione con i Madness: il suo elaborato film The Liberty of Norton Folgate fu realizzato per accompagnare il nono album in studio del gruppo e includeva riprese del concerto fatte all'Hackney Empire in un’ambientazione stile Inghilterra vittoriana. Suggs: My Life Story è una proposta estetica più semplice e mostra in gran parte lo show che Suggs porta in tournée dal 2012, anche se Temple si concentra sui sorrisi del suo pubblico. Suggs lo compiace cantando alcune canzoni, non tutte sue. Questa routine è intervallata da drammatizzazioni talvolta pacchiane, la prima delle quali vede Suggs raccontare una storia nella vasca da bagno, ma questi momenti drammatici si trasformano in un viaggio personale più struggente quando mostrano il cantante alla ricerca di informazioni sul padre che non ha mai conosciuto, e che lo porta fino a Birmingham. Più riuscito è l'uso da parte di Temple dei filmati d'archivio, una caratteristica di molti dei suoi film. Qui, usa il materiale visivo per romanzare le scene di Londra nello stesso tono dei ricordi di Suggs. Suggs è un grande narratore della vita londinese e del suo posto al suo interno, sebbene la visione edulcorata degli eventi passati sia spesso più affascinante che rivelatrice.

Come molti eventi "An Evening With...", questo film è per quei fan che non cercano un'indagine o un ritratto a tutto campo di un soggetto, e piacerà a coloro che sono felici di ascoltare aneddoti divertenti e storie dei bei tempi andati, così come a coloro che desiderano solo essere intrattenuti, senza che gli venga spiegato molto, con un tono lieto e gioioso.

Suggs: My Life Story è prodotto da Goldfinch Entertainment e Nitrate Films. Il film esce nel Regno Unito come evento unico il 17 gennaio, con un Q&A live trasmesso in streaming nei cinema del paese, grazie a Rock & Roll Cinema.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

Basque Cannes
Jihlava Film Fund
CICAE
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss