L'affido (2017)
Las distancias (2018)
Lemonade (2018)
La enfermedad del domingo (2018)
Transit (2018)
Foxtrot - La danza del destino (2017)
Grain (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Austria

email print share on facebook share on twitter share on google+

La sesta edizione del LET’S CEE Film Festival inizia oggi

di 

- Il festival di Vienna (13-22 aprile) proietterà una selezione di 162 film, Márta Mészáros riceverà un premio per la sua carriera al gala di apertura, Kira Muratova al gala di chiusura

La sesta edizione del LET’S CEE Film Festival inizia oggi
The Gateway di Volodymyr Tykhyy

L’inizio della sesta edizione del LET’S CEE Film Festival è prevista per oggi, 13 aprile, con la proiezione di November [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Rainer Sarnet. Fino al 22 aprile, l’evento presenterà 162 lungometraggi, documentari, cortometraggi e film in realtà virtuale, principalmente dall’Europa centrale e orientale, comprese la regione caucasica e la Turchia. Ad eccezione dei lavori indicati come parte di retrospettive e sezioni speciali, il festival presenterà quasi esclusivamente anteprime austriache.

La grande dama del cinema ungherese, la leggendaria regista Márta Mészáros, sarà attesa al festival e riceverà un premio per la sua carriera. Tra gli ospiti dell’edizione di quest’anno: Yariv Lerner, che dirige il Nu Boyana Film Studios di Sofia, l’attore ceco Karel Roden, la star balcanica Leon Lučev, l’attrice che vive in Giordania Saba Mubarak, la pornostar e attrice americana Stoya e più di 150 registi.

L’elevata qualità della Competizione lungometraggi includerà 12 film come Directions [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stephan Komandarev
scheda film
]
, in cui Stephan Komandarev dipinge un quadro nudo e crudo della società bulgara attraverso le corse notturne dei taxi, la biografia dell’insolito artista Dovlatov [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del regista russo Alexey German Jr, l’impressionante debutto dell’ucraina Marina Stepanska, Falling [+leggi anche:
trailer
intervista: Marina Stepanska
scheda film
]
, un amore fragile e un intenso ritratto di una generazione perduta, e il dramma psicologico del rumeno Constantin Popescu Pororoca [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Constantin Popescu
scheda film
]
, sul terribile incubo di una famiglia felice. Inoltre in competizione per il nuovo Danny Lerner Award di 55 000 euro (di cui 50 000 messi a disposizione da Nu Boyana) sono Birds Are Singing in Kigali [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Joanna Kos-Krauze
scheda film
]
di Joanna Kos-Krauze e Krzysztof Krauze, Ice Mother [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Bohdan SlámaIvan [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Janez Burger
intervista: Maruša Majer
scheda film
]
di Janez BurgerMen Don’t Cry [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alen Drljević
scheda film
]
di Alen DrljevićSilent Night [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Piotr Domalewski
scheda film
]
di Piotr DomalewskiSomething Useful [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pelin Esmer
scheda film
]
di Pelin Esmer e The Gateway [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Volodymyr Tykhyy.

Metà dei dieci documentari in competizione sono stati realizzati da registe. Tra questi lavori troviamo la new entry Over the Limit [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, della giovane regista polacca Marta Prus, sul difficile allenamento quotidiano di una ginnasta d’élite russa, il poetico film No Place for Tears della turca Reyan Tuvi, che descrive la vita in un villaggio kurdo ai confini con la Siria, e il ritratto di un “neonazista gentile” realizzato dal ceco Vít Klusák in The White World According to Daliborek [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Vít Klusák
scheda film
]
.

La competizione Nuove promesse riunirà 13 produzioni, tra cui lo spettacolo fantascientifico Ederlezi Rising [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, il primo film del regista serbo Lazar Bodroža, il dramma Meda or The Not So Bright Side of Things [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Emanuel Pârvu
scheda film
]
del rumeno Emanuel Pârvu, il caustico Secret Ingredient [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gjorce Stavreski
scheda film
]
, ottimo debutto cinematografico del macedone Gjorce Stavreski, eTower. A Bright Day [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jagoda Szelc
scheda film
]
della polacca Jagoda Szelc, una memorabile esperienza cinematografica che oscilla tra thriller psicologico e dramma sui rapporti.

Su cento candidati, esattamente 15 cortometraggi partecipano alla competizione di quest’anno riservato a questo genere di film, curata da Arash T Riahi e Arman T Riahi che non hanno dimenticato di includere alcune incredibili première mondiali. Il programma è completato da altre sezioni come Hollywood Goes CEE, e da retrospettive come 100 anni e Donne e guerra.

Il programma completo del festival è disponibile qui.

(Tradotto dall'inglese da Francesca Miriam Chiara Leonardi)

Basque Cannes
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss