Il mio Godard (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Svezia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Un amore irlandese

di 

"L’industria cinematografica svedese ha una buona reputazione in Europa. Sono professionisti, flessibili ed è facile lavorare con loro", ha detto Simon Perry, Direttore generale dell’Irish Film Board (IFB), nel quartier generale di Film I Väst a Trollhättan (Svezia occidentale) dov’era, la scorsa settimana, per incontrare 15 produttori locali.

Film I Väst, il maggiore ente di supporto cinematografico regionale di Svezia, che ha ospitato il seminario sulla co-produzione internazionale assieme all’ACE (Ateliers du Cinéma Européen), ha finora investito su tre lungometraggi: The Front Line [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di David Gleeson e Summer of the Flying Saucer di Martin Duffy nel 2006, e Kisses di Lance Day (Hallo Effect), attualmente in fase di riprese in Irlanda.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Kisses, che vede la partecipazione di Stephen Rea, è prodotto in Irlanda da Fastnet Films con finanziamenti dell’IFB, Zentropa in Danimarca, Film I Väst, Irish Broadcaster TV3 e Section 481. Il film per famiglie, che parla di due ragazzi che fuggono di casa a Natale, verrà girato in Irlanda fino ai primi giorni di maggio e si sposterà poi a Trollhättan.

"Ci saranno altre co-produzioni con la Svezia, in futuro", ha sottolineato Perry, che ha anche confermato che l’IFB ha discusso numerosi progetti svedesi sui quali l’ente irlandese intende investire. "Vogliamo essere in grado di offrirci supporto vicendevole", ha commentato. "Gli affari funzionano così: si investe uno sui film dell’altro".

Tomas Eskilsson, Responsabile di Film I Väst, ha detto che i produttori svedesi intendono sviluppare le loro capacità produttive fuori dai paesi nordici. L’obiettivo di seminari come quello appena organizzato è, per lui, migliorare l’abilità dei produttori svedesi di trovare buoni progetti da co-produrre all’estero. "Invece di sederci ed aspettare che un progetto interessante appaia all’improvviso, vogliamo che le compagnie svedesi lavorino in maniera proattiva ", ha commentato.

In futuro, Film I Väst e ACE organizzeranno seminari di co-produzione internazionale ogni anno. Nel 2008, il focus sarà su Germania, Francia e Benelux, nel 2009 su Regno Unito e Irlanda, e nel 2010 sull’Europa meridionale.

(Tradotto dall'inglese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss