email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

Premio Cineuropa

Regole Premio Cineuropa

  • Il Premio Cineuropa viene assegnato ad un film che, oltre alle indubbie qualità artistiche, metta in risalto l'idea di dialogo e integrazione europea
  • Il Premio viene insindacabilmente assegnato da uno o più redattori o collaboratori qualificati indicati da Cineuropa e presenti al Festival
  • Il Premio viene assegnato ad un film prodotto o coprodotto da un Paese del Programma MEDIA o membro di Eurimages
  • Il Premio consiste nella promozione del film sul sito di Cineuropa: attraverso una newsletter speciale dedicata alla pellicola (con una recensione, un'intervista al regista, trailer e clip), che sarà inviata alla nostra lista di oltre 50.000 iscritti.

Il Premio è assegnato nei seguenti festival partner:

Trieste Film Festival
Festival Internazionale del Film d'Amore di Mons
Festival del Film di Vilnius - Kino Pavasaris
Festival del Cinema Europeo di Lecce
Festival Internazionale Cinema City
Festival Internazionale del Film di Sarajevo
Festival Internazionale del Film di Istanbul
Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles - Cinémamed
Festival del Cinema Europeo di Les Arcs

Angels of Revolution

Angels of Revolution di Aleksey Fedorchenko, Lisbon & Estoril Film Festival 2014

Angels of Revolution di Aleksey Fedorchenko, Lisbon & Estoril Film Festival 2014

C’è del marcio nel nord dell’Unione Sovietica. Gli sciamani di due popoli indigeni, i Khanti e i Nenets della foresta, non hanno alcuna intenzione di accettare la nuova ideologia. Per riconciliare due culture radicalmente diverse, sei artisti lasciano la Siberia per andare nelle foreste intorno al fiume Ob. Guidati da “Polina la rivoluzionaria”, si trovano subito bloccati tra due fuochi: la rivoluzione che fermenta come un barile di sidro contro un mondo di cani alati, angeli maliziosi e patate a forma di cuore, tutti immunizzati contro i diktat del nuovo regime. Per non parlare della vecchia guardia e delle sue reminiscenze di simpatie zariste, certamente insensibile all’ardore rivoluzionario degli artisti.

Three Windows and a Hanging

Three Windows and a Hanging di Isa Qosja, Sarajevo Film Festival 2014

Three Windows and a Hanging di Isa Qosja, Sarajevo Film Festival 2014

Una visione critica di una società che è sopravvissuta alla guerra, ha ottenuto l'indipendenza, ma che ancora lotta per raggiungere l'uguaglianza. Un ritratto tagliente di un villaggio dei Balcani, di un microcosmo patriarcale e del suo sindaco che vuole disperatamente controllare la vita del paese. Una storia di mariti che si sentono costretti a comportarsi da duri, agendo a discapito delle loro emozioni. Una riflessione sui rituali che denotano non solo disuguaglianza di genere, ma anche l'assenza di libertà di espressione all'interno dell'universo maschile.

Free Entry (One Day of Betty)

Free Entry (One Day of Betty) di Yvonne Kerékgyártó, Cinema City International Film Festival 2014

Free Entry (One Day of Betty) di Yvonne Kerékgyártó, Cinema City International Film Festival 2014

Due ragazze "si imbucano" al più grande festival musicale ungherese. Betty e "W" hanno entrambe 16 anni e sono sulla soglia dell'età adulta. Vogliono fare baldoria e infrangere tutte le regole nell’arco di una sola notte.

Vis-a-Vis

Vis-a-Vis di Nevio Marasović, Brussels Film Festival 2014

Vis-a-Vis di Nevio Marasović, Brussels Film Festival 2014

Un regista sta preparando il suo nuovo film. Il noto attore scelto per interpretare il ruolo del "Padre" critica la sceneggiatura e la proposta per la parte del “Figlio”. Il regista invita quest’ultimo sull'isola di Vis per lavorare alla sceneggiatura e per assicurarsi di aver fatto la scelta giusta. A causa dell'isolamento durante l'inverno, i due sono condannati di affrontare le loro frustrazioni, che si intrecciano alla trama del film in modo bizzarro.

Macondo

Macondo di Sudabeh Mortezai, Lecce European Film Festival 2014

Macondo di Sudabeh Mortezai, Lecce European Film Festival 2014

L'undicenne Ramasan ha sulle spalle molte responsabilità. Per la società tradizionale cecena, dopo la morte del padre egli è ormai considerato l'uomo di casa ed è responsabile della madre e delle sorelle più piccole, con cui vive a Macondo, quartiere etnico dei sobborghi industriali di Vienna. Il mondo confinato del piccolo è sconvolto quando Isa, commilitone del padre, si trasferisce a vivere nei vicini alloggi a basso reddito.

Come to My Voice

Come to My Voice di Hüseyin Karabey, Istanbul International Film Festival 2014

Come to My Voice di Hüseyin Karabey, Istanbul International Film Festival 2014

In uno sperduto villaggio curdo situato sulle montagne, la piccola Jiyan è preoccupata per il padre, il quale è stato arrestato dalla polizia turca poiché sospettato di aver preso parte a una guerriglia. L’uomo verrà rilasciato solo quando i parenti consegneranno la sua pistola. Il problema è che egli non ne ha mai posseduta una. E così Jiyan e sua nonna Berfé sono costrette ad andare in cerca dell’arma. Un lungo viaggio a piedi tra montagne mozzafiato le condurrà fino a casa dei parenti e verso l'ignoto. Durante il viaggio, Berfé dimostra di essere coraggiosa e tenace e Jiyan apprenderà ciò che serve per sopravvivere nel mondo degli adulti.

Class Enemy

Class Enemy di Rok Biček, Les Arcs Film Festival 2013

Class Enemy di Rok Biček, Les Arcs Film Festival 2013

Il rapporto tra il nuovo professore di tedesco e i suoi studenti si fa sempre più teso a causa di un’incolmabile differenza fra i loro modi di intendere la vita. Quando una studentessa si suicida, i compagni accusano l’insegnante di essere responsabile della sua morte. La realizzazione che non tutto è bianco o nero arriverà troppo tardi.

Peace After Marriage

Peace After Marriage di Ghazi Albuliwi, Brussels Mediterranean Film Festival 2013

Peace After Marriage di Ghazi Albuliwi, Brussels Mediterranean Film Festival 2013

Arafat, un trentenne newyorchese di origine palestinese che vive in casa con i genitori, è così disperato per il sesso da prendere in considerazione il matrimonio con una donna israeliana che ha bisogno della green card. Ciò costringerà i due a un riesame delle rispettive culture e tradizioni familiari, rischiando di mandare fuori dai ranghi i genitori di Arafat.

The Strange Little Cat

The Strange Little Cat di Ramon Zürcher, Lisbon & Estoril Film Festival 2013

The Strange Little Cat di Ramon Zürcher, Lisbon & Estoril Film Festival 2013

I fratelli Karin e Simon fanno visita ai loro genitori e alla sorellina Clara. Quella stessa sera altri parenti si uniranno a loro per cena. Durante il corso della giornata però tutto procede nella consueta routine: la lavatrice viene riparata e le persone siedono insieme intorno al tavolo della cucina, fanno un esperimento con una buccia di arancia, parlano di bottoni e sistemano un bottone appositamente strappato. Tutti però, compresi il cane e il gatto di famiglia, si comportano in maniera strana, come se non provassero emozioni.

With Mom

With Mom di Faruk Lončarević, Sarajevo Film Festival 2013

With Mom di Faruk Lončarević, Sarajevo Film Festival 2013

A Sarajevo, più di un decennio dopo la guerra, mentre la sua famiglia socialista sta cadendo a pezzi, Berina, una giovane artista, sta cercando di vivere appieno la sua sessualità e, al contempo, accettare la malattia terminale di sua madre.

Privacy Policy