email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

"L'epoca della pandemia avrà un effetto sulle abitudini delle persone"

Rapporto industria: Documentario

Antonella Di Nocera • Produttrice, Paralello 41

di 

La produttrice italiana, selezionata fra gli Emerging Producers 2021, parla del presente e del futuro del documentario

Antonella Di Nocera • Produttrice, Paralello 41

La produttrice italiana Antonella Di Nocera, che lavora per Paralello 41 e ora selezionata fra gli Emerging Producers 2021, parla del presente e del futuro del documentario.

Cineuropa: Perché produce documentari? Pensa che il film documentario sia uno strumento di cambiamento sociale e politico?
Antonella Di Nocera: Produco documentari dal 1998 perché li trovo la forma di cinema che dà spazio creativo alla verità e alla fiducia. Diventano quindi strumento di cambiamento sociale e politico, ma rappresentano anche una forma d'arte unica in grado di inglobare emozioni che raramente sono condivisibili da autori, protagonisti e pubblico. Credo che produrre un documentario sia un processo di comprensione e condivisione umana e professionale che non ha eguali: una forma unica di prendersi cura e sentirsi responsabili.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Come affronta l'attuale situazione pandemica come produttrice? Quali sono le sue principali preoccupazioni (o opportunità)?
Ci stiamo concentrando maggiormente sullo sviluppo, la ricerca e la scrittura. Personalmente, con la mia compagnia, cerco di creare opportunità e possibilità per giovani autrici e registe, e dedico più tempo a occuparmi del processo di ricerca e della scrittura.

Quale pensa sia il futuro della distribuzione dei documentari?
Quello che spero è che i documentari saranno ancora distribuiti nei cinema e in spazi di proiezione condivisi, e io lotterò sempre per questo. Tuttavia, so che è sempre più difficile e che l'epoca della pandemia avrà un effetto sulle abitudini delle persone. Credo quindi che si debbano rafforzare piattaforme e canali specializzati, e inventare forme per promuovere i documentari e coltivare il gusto del pubblico fin dalla scuola.

Quali progetti ha in cantiere (anche nel campo della finzione e altro)?
La mia compagnia ha recentemente ottenuto finanziamenti dal Fondo della Regione Campania, quindi stiamo sviluppando 4 progetti, 3 documentari e un film di finzione (con una base molto neorealista). Tutti i film sono scritti e diretti da donne tranne l'ultimo che presento qui. Li sto producendo e sto incorporando il lavoro di giovani produttori (entrambi donne). Il primo film, Lo Stato sordo, racconta la storia di Nicola, nato sordo in una famiglia udente e attraverso di lui parla dei diritti degli esseri umani fragili di fronte alle istituzioni italiane. Il secondo, La folla nel cuore, è una storia di forza, delle donne di Forcella (quartiere storico ad alto tasso di criminalità nel cuore di Napoli): sono madri, mogli, nonne, sorelle, a volte casalinghe, badanti, baby sitter o cameriere, ma quando salgono su un palcoscenico, diventano ciò che hanno sempre desiderato essere. Il terzo è un film di finzione scritto da due donne, in parte autobiografico: storia d'amore contemporanea, avvincente, emozionante, complessa tra una lesbica e una donna che scopre il gusto dell'amore gay e profondo. L'ultimo film è più d'archivio e di riflessioni politiche: l'elezione del primo sindaco di sinistra a Napoli segna una svolta. The Red Mayor è la storia di un sogno e di una politica in grado di regalare emozioni. Ma è anche la ricerca di come il "ricordo felice" di un'altra epoca possa assumere tratti di universalità e parlare anche alle nuove generazioni. Oltre a questi, ho un film documentario in fase iniziale di montaggio intitolato Lievito, che svela il complesso conflitto presente e passato nell'educazione dei giovani e il loro rapporto con il maestro/educatore.

----------

EMERGING PRODUCERS è un importante progetto promozionale ed educativo, che riunisce talentuosi produttori di documentari europei. Il programma è organizzato e curato dal Ji.hlava International Documentary Film Festival.

Il termine per la presentazione delle candidature all'edizione EMERGING PRODUCERS 2022 è il 31 marzo 2021.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy