email print share on Facebook share on Twitter share on LinkedIn share on reddit pin on Pinterest

Industria / Mercato - Italia

Rapporto industria: Tendenze del mercato

La Bologna Children’s Book Fair si appresta ad inaugurare il nuovo TV/Film Rights Centre

di 

L’area business nasce per rafforzare il legame vitale tra editoria e produzione audiovisiva ed offrire una maggiore proposta book-to-screen

La Bologna Children’s Book Fair si appresta ad inaugurare il nuovo TV/Film Rights Centre
Elena Pasoli, direttrice della Bologna Children’s Book Fair

La 61a edizione della Bologna Children’s Book Fair (BCBF) si terrà a BolognaFiere dall'8 all'11 aprile. Nel 2023 l’evento ha accolto oltre 1400 espositori e quasi 29000 visitatori. Al suo interno, l’iniziativa include due brand extension, ovvero gli eventi Bologna Licensing Trade Fair/Kids dedicato ai marchi del settore ragazzi e BolognaBookPlus, organizzata in collaborazione con AIE - Associazione Italiana Editori, dedicata all’editoria generalista.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
Hot docs EFP inside

Per rafforzare il legame vitale tra i editoria ed audiovisivo, BCBF lancia quest’anno il nuovo TV/Film Rights Centre, un’area business per accogliere i produttori audiovisivi, facilitare il loro networking con il mondo dell'editoria e favorire una maggiore proposta book-to-screen.

“BCBF è la principale fiera professionale dedicata all’editoria per bambini e ragazzi, riservata agli addetti ai lavori. Proprio come punto di riferimento internazionale per lo scambio dei diritti di contenuti per bambini, accoglie ogni anno produttori audiovisivi “a caccia” di nuove storie e nuovi personaggi da trasformare in fiction e animazioni”, ci spiega Elena Pasoli, direttrice della BCBF.

Soffermandosi sulla mission del TV/Film Rights Centre, Pasoli aggiunge: “Il TV/FILM Rights Centre è tra le novità della 61ma edizione della fiera nell’ambito di Bologna Licensing Trade Fair/Kids, la sua estensione dedicata ai brand e al licensing dei contenuti per bambini e ragazzi, e curata da Book on a Tree, agenzia di storytelling specializzata in scrittura per l’infanzia e creazione di contenuti. Si tratta di un nuovo business centre dedicato ai produttori televisivi e cinematografici che desiderano trovare la prossima IP da trasformare in serie televisiva o film, oppure agli operatori che vogliono presentare agli editori le loro produzioni per essere trasposte sulla carta”.

Ad oggi, Book on a Tree rappresenta una delle più importanti agenzie creative europee. Fondata nel 2014 a Londra da Pierdomenico Baccalario, è presente con le sue storie in oltre 20 paesi grazie al suo network di autori specializzati in produzioni culturali per ragazzi ed in particolare libri, serie TV, cartoni animati, docufilm e videogiochi.

Tra i maggiori player presenti nel capoluogo dell’Emilia-Romagna, Pasoli ha confermato la partecipazione di Mediatoon, Gaumont, Netflix e Nelvana. “Aiuteremo le aziende audiovisive e gli editori ad incontrarsi tra di loro, facilitando il networking per una maggiore proposta book-to-screen. Inoltre, i professionisti dell’audiovisivo avranno a loro disposizione una business lounge con tutte le facilities necessarie per ottimizzare al massimo la partecipazione a una fiera come Bologna Children’s Book Fair”, ha concluso Pasoli.

La lounge, situata in una posizione strategica nel cuore dei padiglioni della Fiera, sarà a disposizione degli iscritti per organizzare incontri, ricevere assistenza e partecipare alle attività di matchmaking.

I produttori partecipanti saranno inseriti nel catalogo ufficiale dell’evento e avranno la possibilità di consultare il database degli editori e dei visitatori professionali registrati alla Fiera, nonché di accedere al servizio Bologna Global Rights Exchange, la piattaforma digitale per il business del copyright.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy