email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

I GIORNI DELLA VENDEMMIA

di Marco Righi

sinossi

1984. Nel settembre ancora torrido e assolato di quella provincia rurale emiliana più intrisa di cattolicesimo e socialismo nostrano, Elia, adolescente derivante da questi orizzonti, vive con i genitori: William, con una forte inclinazione ideologica al marxismo e la lotta di classe, Maddalena, molto devota a Cristo e Maria, l’anziana nonna sempre presente in casa. Con il fantasma di un fratello maggiore che non torna da più di due anni, Samuele; trasferitosi presto per studi nel capoluogo emiliano e spesso in giro per l’Europa. Cominciano i giorni della vendemmia e ad aiutare nei campi arriva Emilia, la nipote ormai grande, di una coppia di compaesani e amici intimi della famiglia. La giovane, di una decina d’anni più grande d’Elia, decide di trascorrere un breve periodo dai nonni in campagna per scrivere la tesi e nel frattempo guadagnarsi qualcosa vendemmiando nella casa agricola dei conoscenti. Presuntuosa e disinvolta Emilia è una rivoluzione nell’ordine della quotidianità dell’adolescente di provincia.

titolo originale: I giorni della vendemmia
paese: Italia
anno: 2010
genere: fiction
regia: Marco Righi
durata: 82'
sceneggiatura: Marco Righi
cast: Lavinia Longhi, Maurizio Tabani, Marco D'Agostin, Gian Marco Tavani
fotografia: Alessio Valori
montaggio: Marco Righi, Arianna Bardizza
scenografia: Giorgia Mandriani
costumi: Giorgia Mandriani
musica: Roberto Rabitti
produttore: Simona Malagoli
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Privacy Policy