email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

YEMA

di Djamila Sahraoui

sinossi

Una casupola abbandonata nella campagna algerina. Ouardia ha sepolto qui il figlio Tarik, un soldato forse ucciso dal fratello Ali che è a capo di un gruppo islamista. È sorvegliata da uno degli uomini di Ali che ha perso un braccio in un’esplosione. In questo universo teso, carico di dolore e indebolito dalla siccità, la vita si impone nuovamente un po’ alla volta. Grazie al giardino che Ouardia fa rinascere a forza di coraggio, lavoro e testardaggine. Grazie al sorvegliante, anch’egli una vittima, alla fine adottato da Ouardia. Grazie soprattutto all’arrivo del figlio di Malia, una donna amata dai due fratelli e morta di parto. Ma Ouardia non è giunta ancora al termine delle sue sofferenze. Ali, il figlio maledetto, ritorna gravemente ferito.

titolo originale: Yema
paese: Algeria, Francia
anno: 2012
genere: fiction
regia: Djamila Sahraoui
durata: 90'
sceneggiatura: Djamila Sahraoui
cast: Djamila Sahraoui, Samir Yahia, Ali Zarif
fotografia: Raphaël O'Byrne
montaggio: Catherine Gouze
produttore: Antonin Dedet
produzione: Neon Productions, Les Films de l'Olivier, AARC/Algeria
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Privacy Policy