email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CITIZEN K

di Alex Gibney

sinossi

Nel 2003 Mikhail Khodorkovsky, uno degli uomini più ricchi di Russia, fu arrestato e in seguito condannato a dieci anni di carcere, per frode ed evasione fiscale. In molti credono che la sua vera colpa sia stata aver sfidato Vladimir Putin, finendo per questo vittima della crociata del Presidente (eletto per la seconda volta nel 2004). E così la corsa ad abbracciare le regole del libero mercato, fino a diventare un autentico oligarca, hanno fatto sì che Khodorkovsky si ritrovasse condannato attraverso una serie di processi "teatrali" orchestrati da Putin. Durante la sua detenzione in una cella al confine con la Mongolia, "Citizen K" è diventato un dissidente noto in tutto il mondo. Oggi che vive in esilio a Londra, e sulla sua testa pende un'accusa di omicidio da parte delle autorità russe, Khodorkovsky continua a combattere Putin e il suo potere ormai ventennale.

titolo internazionale: Citizen K
titolo originale: Citizen K
paese: Regno Unito, Stati Uniti
anno: 2019
genere: documentario
regia: Alex Gibney
durata: 128'
sceneggiatura: Alex Gibney
fotografia: Mark Garrett, Denis Sinyakov
montaggio: Michael J. Palmer
musica: Ivor Guest, Robert Logan
produttore: John Battsek, George Chignell, Erin Edeiken, Alex Gibney, P.J. van Sandwijk
produttore esecutivo: John-Paul Bernbach, Michael Lesslie, Stacey Offman, Richard Perello, Andrew Ruhemann
produttore associato: Ophelia Harutyunyan
organizzatore generale: Robert Ford
produzione: Passion Pictures, Storyteller Productions, Jigsaw Productions (US)
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Privacy Policy