email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LAILA IN HAIFA

di Amos Gitai

sinossi

Nel corso di una notte, attraverso una serie di incontri e situazioni si intrecciano le storie di cinque donne, che nelle loro relazioni e identità personali sfidano ogni categoria e classificazione. Con un cast corale di attori israeliani e palestinesi, Laila in Haifa è un film drammatico e pungente, ambientato in un locale notturno nella città portuale di Haifa. Un’istantanea di vita contemporanea, in uno degli ultimi luoghi rimasti in cui israeliani e palestinesi si ritrovano per impegnarsi in relazioni faccia a faccia. Lo stesso club diventa di vitale importanza per la trama del film.
Amos Gitai ci consegna un’immagine delicata e umana della vita nella regione. Laila in Haifa è un luogo di incontro, un momento di dialogo, in una terra che soffre di odio e violenza cronici. E ci pone alcune domande: come possono le arti creare uno spazio in cui le persone riescano a esprimere le loro diverse identità, cercando modi per una pacifica convivenza? Come può il linguaggio del cinema, accostando frammenti di storie, creare un comune tessuto umano?

titolo internazionale: Laila in Haifa
titolo originale: Laila in Haifa
paese: Israele, Francia
rivenditore estero: HanWay Films
anno: 2020
genere: fiction
regia: Amos Gitai
durata: 99'
sceneggiatura: Amos Gitai, Marie-José Sanselme
cast: Maria Zreik, Khawla Ibraheem, Bahira Ablassi, Naama Preis, Tsahi Halevi, Makram J. Khoury, Hanna Laszlo, Clara Khoury, Hisham Souleiman, Tom Baum
fotografia: Eric Gautier
montaggio: Yuval Orr
scenografia: Arie Wiess
costumi: Shani Bar-Ness
musica: Alexey Kochetkov
produttore: Amos Gitai, Laurent Truchot
produzione: CDP - Catherine Dussart Productions, Agav Films, United King Films Distribution (IL)
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
LIM Internal

Privacy Policy