GoCritic!
Advertise IT
IPPP_Focal_home
LIM

Recensioni

The House That Jack Built - di Lars von Trier - CANNES 2018: Lars von Trier esplora con grande forza una discesa agli Inferi e la sua stessa carriera. Un film per il quale è necessario non fermarsi alla prima lettura
The House That Jack Built
di Lars von Trier
CANNES 2018: Lars von Trier esplora con grande forza una discesa agli Inferi e la sua stessa carriera. Un film per il quale è necessario non fermarsi alla prima lettura
Girl - di Lukas Dhont - CANNES 2018: Lukas Dhont realizza un’opera prima sull'estenuante lotta emotiva e fisica di una giovane donna transgender all’alba della trasformazione
Girl
di Lukas Dhont
CANNES 2018: Lukas Dhont realizza un’opera prima sull'estenuante lotta emotiva e fisica di una giovane donna transgender all’alba della trasformazione
Nothing to Hide - di Fred Cavayé - Fred Cavayé realizza una commedia corale efficace e attuale, una piccola cena tra amici che si trasforma in un regolamento di conti quando l'intimità di ciascuno viene esposta alla luce del giorno
Nothing to Hide
di Fred Cavayé
Fred Cavayé realizza una commedia corale efficace e attuale, una piccola cena tra amici che si trasforma in un regolamento di conti quando l'intimità di ciascuno viene esposta alla luce del giorno
Curtiz - di Tamas Yvan Topolanszky - Gran Premio delle Americhe a Montréal, il primo lungometraggio di Tamas Yvan Topolánszky immagina i dilemmi di Michael Curtiz sul set di Casablanca
Curtiz
di Tamas Yvan Topolanszky
Gran Premio delle Americhe a Montréal, il primo lungometraggio di Tamas Yvan Topolánszky immagina i dilemmi di Michael Curtiz sul set di Casablanca
Thou Shalt Not Kill - di Cătălin Rotaru, Gabi Virginia Șarga - Il primo film di Cătălin Rotaru e Gabi Virginia Şarga esplora uno dei problemi sociali più urgenti della Romania: il sistema sanitario
Thou Shalt Not Kill
di Cătălin Rotaru, Gabi Virginia Șarga
Il primo film di Cătălin Rotaru e Gabi Virginia Şarga esplora uno dei problemi sociali più urgenti della Romania: il sistema sanitario
Petra - di Jaime Rosales - CANNES 2018: Jaime Rosales mette in scena una sofisticata tragedia di stampo classico, che incombe minacciosamente su una ricca famiglia di artisti, contaminata da bugie, abusi, segreti e crudeltà
Petra
di Jaime Rosales
CANNES 2018: Jaime Rosales mette in scena una sofisticata tragedia di stampo classico, che incombe minacciosamente su una ricca famiglia di artisti, contaminata da bugie, abusi, segreti e crudeltà
D is for Division - di Davis Simanis - Il documentario di Davis Simanis, che ha avuto la sua anteprima nordica a Reykjavik, esplora il rapporto tra Lettonia e Russia, ponendo il confine tra i due paesi al centro della scena
D is for Division
di Davis Simanis
Il documentario di Davis Simanis, che ha avuto la sua anteprima nordica a Reykjavik, esplora il rapporto tra Lettonia e Russia, ponendo il confine tra i due paesi al centro della scena
Don't Shoot - di Stijn Coninx - Stij Coninx revient sur un épisode traumatique et toujours pas résolu de l’histoire contemporaine de la Belgique, celui des Tueurs du Brabant
Don't Shoot
di Stijn Coninx
Stij Coninx revient sur un épisode traumatique et toujours pas résolu de l’histoire contemporaine de la Belgique, celui des Tueurs du Brabant

Seguici su

facebook twitter rss

Jihlava
Bosphorus
Swiss Films Fall Docs
Cinando_autumn
Les Arcs call

Recensioni

Rosie - di Paddy Breathnach - TORONTO 2018: Il regista irlandese Paddy Breathnach si focalizza sulla crisi dei senzatetto in Irlanda nel suo nuovo dramma
Rosie
di Paddy Breathnach
TORONTO 2018: Il regista irlandese Paddy Breathnach si focalizza sulla crisi dei senzatetto in Irlanda nel suo nuovo dramma
Phoenix - di Camilla Strøm Henriksen - Il film d'esordio di Camilla Strøm Henriksen, appena proiettato a Reykjavik, capovolge il dramma adolescenziale di formazione
Phoenix
di Camilla Strøm Henriksen
Il film d'esordio di Camilla Strøm Henriksen, appena proiettato a Reykjavik, capovolge il dramma adolescenziale di formazione
Border - di Ali Abbasi - CANNES 2018: Il danese Ali Abbasi gioca con i generi al confine tra realismo e fantastico, con un film affascinante che nel finale sfiora il grottesco
Border
di Ali Abbasi
CANNES 2018: Il danese Ali Abbasi gioca con i generi al confine tra realismo e fantastico, con un film affascinante che nel finale sfiora il grottesco
Cronofobia - di Francesco Rizzi - Il primo lungometraggio del regista ticinese Francesco Rizzi trasporta gli spettatori in un universo lynchiano dal sapore elvetico
Cronofobia
di Francesco Rizzi
Il primo lungometraggio del regista ticinese Francesco Rizzi trasporta gli spettatori in un universo lynchiano dal sapore elvetico
Domingo - di Fellipe Barbosa, Clara Linhart - VENEZIA 2018: Fellipe Barbosa e Clara Linhart co-dirigono un affresco corale e ironico su una famiglia brasiliana il giorno dell’elezione del presidente Lula, in concorso alle Giornate
Domingo
di Fellipe Barbosa, Clara Linhart
VENEZIA 2018: Fellipe Barbosa e Clara Linhart co-dirigono un affresco corale e ironico su una famiglia brasiliana il giorno dell’elezione del presidente Lula, in concorso alle Giornate
Stupid Young Heart - di Selma Vilhunen - TORONTO 2018: La finlandese Selma Vilhunen offre un teenage drama ben congegnato che affronta sia l'aspetto sociale della gravidanza adolescenziale che l'ascesa dell'estrema destra in Europa
Stupid Young Heart
di Selma Vilhunen
TORONTO 2018: La finlandese Selma Vilhunen offre un teenage drama ben congegnato che affronta sia l'aspetto sociale della gravidanza adolescenziale che l'ascesa dell'estrema destra in Europa
Kursk - di Thomas Vinterberg - Il danese Thomas Vinterberg dirige un dramma in lingua inglese sull’affondamento del sottomarino K-141 con un cast europeo guidato da Matthias Schoenaerts, Léa Seydoux e Colin Firth
Kursk
di Thomas Vinterberg
Il danese Thomas Vinterberg dirige un dramma in lingua inglese sull’affondamento del sottomarino K-141 con un cast europeo guidato da Matthias Schoenaerts, Léa Seydoux e Colin Firth
Lazzaro felice - di Alice Rohrwacher - CANNES 2018: Alice Rohrwacher torna in concorso a Cannes con una storia irregolare, ma altamente interessante e basata su fatti veri, che dimostra come si stia ancora scaldando come narratrice
Lazzaro felice
di Alice Rohrwacher
CANNES 2018: Alice Rohrwacher torna in concorso a Cannes con una storia irregolare, ma altamente interessante e basata su fatti veri, che dimostra come si stia ancora scaldando come narratrice
East Doc Platform
EFA People's Choice Award
EFA Gender Equality