email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

Olivier-René Veillon • Cannes 2005

L'Ile-de-France nel cuore dellEuropa

di 

Olivier-René Veillon • Cannes 2005

Olivier-René Veillon, direttore del fondo regionale Ile-de-France, sta organizzando in questi giorni a Cannes una serie di incontri bilaterali regionali con i tedeschi di Medienboard Berlin-Brandenburg, gli italiani della Lazio Film Commission e gli spagnoli della Madrid Film Commission. Ha parlato con Cineuropa dell'appeal della sua regione e del potenziale delle partnership a livello europo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)


Quali sono le carte che si può giocare la regione Ile-de-France nella produzione cinematografica e degli audiovisivi?
Olivier-René Veillon: L'Ile-de-France conta su una industria ben strutturata, organizzata e diversificata con competenze che hanno una lunga tradizione. Questo nei campi di fotografia, scenografia ed effetti visivi con aziende che hanno un'ottima fama internazionale. Inoltre, la natura universale ed eccezionale delle location, da Parigi a Versailles, da Fontainebleau a Vaux-Le-Vicomte, senza scordare il parco naturale di Vexin, richiamano l'interesse delle produzioni. Poi, la vitalità del mercato, della frequenza in sala, della produzione cinematografica in Francia offrono ai film la possibilità di trovare nell'Ile-de-France dei partner di coproduzioni e un mercato particolarmente disponibile, una carta in più in termini di finanziamenti e di ammortizzamento delle spese.

Con quali mezzi la commissione del film dell'Ile-de-France valorizza l'interesse per la regione?
Il fondo di sostegno regionale è aperto a ogni produzione realizzata nell'Ile de France, senza condizioni di accordi di lingua o di nazionalità, con la sola riserva di rientrare nei criteri stabiliti di durata delle riprese e di spese di postproduzione. Ma il nostro obiettivo è una attività ben finanziata che abbia accesso al mercato internazionale e che possa assicurare un ritorno. Gli accordi conclusi quest'anno con Medienboard Berlin-Brandenburg, Lazio Film Commission e Madrid Film Commission si iscrivono in questo spirito. Aldilà degli scambi di servizi per le riprese, abbiamo lanciato qui a Cannes degli incontri bilaterali di coproduzione che includono il preacquisto e gli accordi di distribuzione.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.