email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Belgio

Un picnic per le vacanze pasquali

di 

Settimana tranquilla questa a cavallo del 15 aprile: mentre c'è chi assapora le ultime uova di Pasqua, esercenti e distributori puntano sulle numerose uscite familiari delle settimane scorse per continuare ad attrarre spettatori nei giorni di vacanze che rimangono.

In controcorrente, Imagine Film Distribution distribuisce due nuovi film. Il primo è Hooked [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Adrian Sitaru
scheda film
]
, opera prima di Adrian Sitaru, premiato al FIFF di Namur con il cortometraggio Valuri. Contrariamente alla maggior parte dei suoi colleghi della "nouvelle vague" romena, Sitaru non inscrive i suoi racconti in contesti storici forti, ma in una contemporaneità più intima. Cronaca di una coppia sul filo della rottura, girato in soggettiva, Picnic è coprodotto da 4Proof Film (Romania) e da Movie Partner In Motion Film (Francia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’altra novità di Imagine è il documentario francese Nos Enfants Nous Accuserons di Jean-Paul Jaud. Patria della gastronomia, la Francia cede alla moda del documentario alimentare, dopo Super Size Me dell'americano Morgan Spurlock e We Feed the World [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'austriaco Erwin Wagenhofer. Nos Enfants … racconta di un villaggio dei Cévennes considerato rivoluzionario perché serve cibo biologico nella mensa scolastica: già si prefigura il grande lavoro di sensibilizzazione che realizzerà questo film, che segue la scia dei grandi eco-documentari all'americana, sostituendo alla verve di Al Gore o al lirismo di Di Caprio la malinconica performance di Gabriel Yared. Prodotto da J+B Séquences, esce in sette sale. Da notare anche l'arrivo sugli schermi del lungometraggio inglese Somers Town [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Shane Meadows.

Ma la grande uscita europea della settimana è indubbiamente l'attesissima nuova avventura della più insopportabile delle spie, OSS 117, che per questo secondo capitolo (OSS 117: Rio ne répond plus [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) si ritaglia un posto al sole del Brasile. Squadra vincente non si cambia: Jean Dujardin torna a indossare i panni dell'agente segreto, Michel Hazanavicius si diletta alla regia e i fratelli Altmayer si occupano della produzione (Mandarin Films), in collaborazione con Gaumont.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy