email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2009 Mercato / Ungheria

I nuovi progetti di Jancsó, Bogdán, Szász e Kenyeres

di 

I nuovi progetti di Jancsó, Bogdán, Szász e Kenyeres

Mentre il cinema magiaro è praticamente assente nelle diverse selezioni del 62mo Festival di Cannes, ad eccezione della coproduzione via Uj Budapest Filmstudio di Lost Persons Area [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della belga Caroline Strubbe (selezionato alla Settimana della Critica, con Zoltán Miklós Hajdu tra i protagonisti), l’industria cinematografica ungherese è ben rappresentata al Marché du Film.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Tra i nuovi progetti in fase di sviluppo, Mythberg Films lancia al mercato cannense Ikaros di Árpád Bogdán (distintosi nel 2007 a Berlino con Happy New Life [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), che racconterà le disavventure di un giovane gitano ungherese di 18 anni che lascia il suo villaggio in cerca di una vita migliore e si imbarca in un viaggio complicato che lo porterà a Budapest, per poi finire a Helsinki. Nella line-up di Mythberg figurano anche il dramma storico So Much For Justice (Matthias Rex) dell'incensato Miklós Jancsó, che dovrebbe entrare in produzione a giugno, e la commedia drammatica Children of The Red Dragon di Bence Miklauzic (in pre-produzione), che seguirà le tribolazioni di un cinese residente in Ungheria.

Dal canto suo, Titania - Master Pro presenterà sulla Croisette tre progetti in sviluppo: Some Amazing Games of Farkas Kempelen’s Chess-Playing Automaton di Péter Gardos e Outsiders di Tibor Szemzo, che entreranno in produzione l'anno prossimo, oltre a The Miracle Worker di János Szász (Opium: Diary of a Madwoman), che racconterà la storia di un ragazzo ebreo che compie strani miracoli durante l'occupazione nazista di Budapest (tratto da un romanzo di Andras Mezei).

Hungaricom presenterà invece in prima di mercato Made In Hungaria di Gergely Fonyó, proietterà Chameleon di Krisztina Goda e venderà la commedia A King Of America 2 di Gábor Herendi e il thriller Pinprick di Daniel Young.

Da segnalare infine una proiezione di mercato di Prima Primavera [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Janos Edelenyi (Eastwest Filmdistribution), l'inaugurazione delle pre-vendite del progetto Yesterday del talentuoso Bálint Kenyeres (il cui primo cortometraggio The History of Aviation sarà proiettato alla Quinzaine des réalisateurs) che sarà prodotto da Uj Budapest Filmstudio con i danesi di Zentropa, e la presenza di Womb di Benedek Fliegauf (news), le cui riprese sono appena terminate, nella line-up dei tedeschi di The Match Factory.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy