email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FILM Paesi Bassi

Winter Silence, calore senza parole

di 

Il film olandese Winter Silence [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della regista originaria delle Bahamas Sonja Wyss, è un lungometraggio sperimentale fresco come le montagne fra le quali è ambientato. Uscito solo nei Paesi Bassi sino ad ora, è stato proposto anche al festival IndieLisboa (23 aprile- 3 maggio).

Sulle montagne svizzere una famiglia cattolica vive in isolamento. Quando il patriarca muore in un incidente, lasciando moglie e quattro figlie, degli uomini dalle maschere cornute (gli "uomini cervo") compaiono, come simbolo del periodo di lutto, e si trasformano in uomini veri che allacciano relazioni sessuali con le figlie.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Questo passaggio dal simbolo alla realtà è il paradigma di tutto il film: il chiaro uso di simboli rende questo esperimento senza dialoghi sorprendentemente concreto e facile da seguire, e ci introduce in un mondo a confine tra spirituale e mondano.

La fotografia ed il suono, eccezionali, ci immergono fra le immagini delle montagne innevate, disseminate di case di legno, colonne di fumo dai camini e simboli come gli uomini cervo e il grande gufo, "che tutto vede".

Il film scorre senza difetti, con un ritmo sinuoso che alterna aspetti della religione, della femminilità, del desiderio e del sesso. Nella gelida, e come suggerisce il titolo, quieta atmosfera, ogni centimetro di pelle alza la temperatura, e immagini delle quattro ragazze distese nei loro letti simmetrici restituiscono calore allo spettatore — un calore che non arriva, però, dall'idilliaca ambientazione familiare. Al contrario, anzi, nasce dai segreti nascosti e dalle peccaminose passioni delle ragazze.

Il cast, guidato da Gerda Zangger nel ruolo di madre che ha sulle spalle la responsabilità del benessere della famiglia, utilizza perfettamente l'assenza di dialoghi per esprimere il conflitto emotivo tra tradizione e sessualità. Wyss presenta le scene senza soluzione di continuità, offrendo allo spettatore il messaggio chiaro di un'intensa esperienza cinematografica.

Winter Silence è stato presentato in anteprima al Forum della Berlinale 2009 ed è prodotto da Digna Sinke per SNG Films.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy