email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Svizzera

Renato Berta riceve il premio Ticino

di 

Il primo Premio Cinema Ticino del Festival di Locarno è stato assegnato al direttore della fotografia svizzero Renato Berta. Questo premio di 20.000 euro ricompensa il lavoro di una personalità ticinese che si sia distinta in particolar modo nel campo del cinema.

Nato a Bellinzona nel 1945 e trasferitosi in Francia negli anni '80, Renato Berta ha al suo attivo oltre cento film. Ha debuttato alla fine degli anni '60 con i registi del "nouveau cinéma svizzero" (Alain Tanner, Claude Goretta...), rimanendo particolarmente fedele a Daniel Schmid. Nel 1970, assiste Jean-Marie Straub e Danièle Huillet in Othon, cominciando così un'altra lunga collaborazione che prosegue ancora oggi (Le genou d’Artémide di Jean-Marie Straub, 2008).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Renato Berta firma le immagini di diversi film di Alain Resnais (fino a Pas sur la bouche, 2003), Amos Gitai (Alila, 2003), Robert Guédiguian (Le passeggiate al Campo di Marte, 2005) e Manoel de Oliveira (Specchio magico, 2005). Ha anche collaborato con numerosi registi, tra cui Jean-Luc Godard, Patrice Chéreau, Eric Rohmer, André Téchiné e Claude Chabrol.

In omaggio a Renato Berta, il Festival di Locarno presenterà il 12 agosto il primo lungometraggio di Daniel Schmid, Cette nuit ou jamais (Heute Nacht oder nie, 1972).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy