email print share on facebook share on twitter share on google+

USCITE Polonia

Dalla leggenda al thriller

di 

Escono oggi nelle sale polacche tre attesissime produzioni nazionali: Janosik. A True Story [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Agnieszka Holland (Olivier, Olivier, Total Eclipse, Washington Square) - Kasia Adamik, Enen di Feliks Falk (The Collector [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Balladyna di Dariusz Zawiślak (A Very Christmas Story).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra questi titoli, quello che desta più curiosità è il nuovo lungometraggio di Agnieszka Holland, che si avvale della collaborazione alla regia della figlia Kasia Adamik per smontare il mito di Juraj Janosik. Robin Hood slovacco, questo eroe leggendario dei Carpazi, vissuto a cavallo del XVII e XVIII secolo, è dipinto in maniera realistica e senza esaltazione, dal punto di vista umano, con i suoi punti forti e le sue debolezze. Coproduzione tra Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca e Ungheria (Apple Film Production, In Film Praha, Telewizja Polska, Charlie's, Eurofilm Studio, HBO Central Europe), Janosik. The True Story ha impiegato sette anni per vedere la luce, in seguito alla venuta meno dei finanziamenti dopo i primi quattro mesi di produzione.

Dopo il successo di The Collector (Gran Premio a Gdynia nel 2005), Feliks Falk propone invece al pubblico un thriller la cui azione si svolge a Wroclaw dopo il diluvio che si abbattè sulla città nel 1997. Un giovane medico (Borys Szyc) si accorge che i documenti di uno dei suoi pazienti scompaiono senza lasciare tracce: il paziente non è più identificabile e questo mistero rischia di diventare fatale a più persone. Prodotto da Wytwórnia Filmów Dokumentalnych i Fabularnych, Enen è distribuito da Monolith Films.

Al fianco di due maestri del cinema polacco come Holland e Falk, Dariusz Zawiślak potrebbe sembrare un debuttante. Eppure si è posto un obiettivo piuttosto ambizioso con Balladyna, adattamento dell'omonimo dramma scritto dal celebre poeta romantico Juliusz Slowacki. Il regista ha tentato un'operazione audace: trasporre l'opera di Slowacki nella realtà contemporanea di New York, renderla più densa e orientarla verso un genere di thriller con una punta di erotismo. Montato dalla Polonia e gli Stati Uniti, il film è stato prodotto da Adyton International e coprodotto da Legend 44, Tele 5 e Trygon Film.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.