email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

OSCAR 2010 Paesi Bassi / Lussemburgo

Storie di guerre candidate all’Oscar

di 

Storie di guerre candidate all’Oscar

Dopo l'annuncio da parte del Belgio del suo candidato all' Oscar al Miglior Film in Lingua Straniera, La Merditude des Choses [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Felix van Groeningen
scheda film
]
, anche le altre due nazioni del Benelux, Paesi Bassi e Lussemburgo, hanno fatto la loro scelta.

Per il Lussemburgo il candidato sarà Réfractaire [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicolas Steil
scheda film
]
, debutto registico in francese del produttore locale Nicolas Steil, ambientato durante la II Guerra Mondiale. Il film vede la partecipazione di Grégoire Leprince-Ringuet (Love Songs [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) nel ruolo del giovane che si nasconde in una miniera abbandonato nel sud del Lussemburgo per non partire per il fronte.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il film, ispirato ad eventi realmente accaduti, racconta la difficile posizione degli abitanti del Gran Ducato dopo l’annessione da parte della Germania, e di come gli uomini del posto furono costretti a combattere a fianco dei tedeschi o a nascondersi.

Un’altra storia di guerra, ma di tutt’altro genere, è stata selezionata dai Paesi Bassi, che proporranno The Silent Army [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
, inserita nelle sezione Un Certain Regard a Cannes quest’anno. Il film di Jean van de Velde, nato in Africa ma di stanza in Olanda, narra la storia dei bambini soldato nell’Africa di oggi attraverso la vicenda di un cuoco olandese che cerca l’amico di suo figlio, rapito da un signore della guerra del posto.

La scelta ha però suscitato polemiche, poiché la versione internazionale proiettata a Cannes è molto diversa da quella presentata in anteprima nei Paesi Bassi, e non è mai stata distribuita commercialmente in patria. Parte dei dialoghi del film è, inoltre, in inglese.

Molti dei produttori dei possibili concorrenti, fra i quali gli hit dei botteghini Winter in Wartime [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e The Storm [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, hanno contestato la scelta da parte dell’organo di promozione Holland Film. Quest’ultimo ha quindi riesaminato l’eleggibilità di The Silent Army e dichiarato alla fine che sarà comunque il candidato olandese.

In passato, altri film erano stati squalificati, come Bluebird di Mijke de Jong.

Le nomination saranno annunciate il 2 febbraio, e la cerimonia di assegnazione si terrà il 7 marzo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy