email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Germania

Film finlandese vince a Mannheim-Heidelberg

di 

La 58ma edizione del Festival internazionale di Mannheim-Heidelberg (5-15 novembre), luogo di scoperta dei nuovi talenti (leggi la news), ha trovato il suo titolo preferito dell'anno in Finlandia: il gran premio è andato a Letters to Father Jakob [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Klaus Härö, che la giuria ha qualificato come "vera e propria opera d'arte che fa sentire lo spettatore contento e allo stesso tempo lo prende sul serio". Questo titolo, prodotto da Kinotar Oy, ha come protagonista una detenuta taciturna che viene rilasciata prima del tempo e diventa l'assistente di Padre Jakob, cieco. Leggendogli la posta della gente smarrita che gli chiede aiuto, lei stessa troverà la sua strada.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La giuria, presieduta dall'attrice olandese Johanna ter Steege, si è detta impressionata dal vivaio di registi messi in campo e ha assegnato la sua menzione speciale al film svizzero Coeur animal di Séverine Cornamusaz, premiato anche dalla giuria FIPRESCI e dalla giuria ecumenica. Il Premio Rainer Werner Fassbinder è andato a Miss Kicki dello svedese Håkon Liu, la cui attrice, Pernilla August, è stata definita "esemplare".

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.