email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FINANZIAMENTI Francia

L’Ile-de-France sostiene Voyez comme ils dansent di Miller

di 

Interpretato dalla francese Marina Hands, lo svizzero James Thiérrée e l'italiana Maya Sansa, Voyez comme ils dansent, 15mo lungometraggio di Claude Miller (Un secret [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) figura nella prima selezione 2010 del Fondo di sostegno alle industrie tecniche cinematografiche e audiovisive della regione Ile-de-France. Il film, le cui riprese cominceranno a febbraio, riceverà un aiuto di 270 000 euro.

Adattamento per mano di Claude Miller e Natalie Carter del romanzo La petite fille de Menno di Roy Parvin, la sceneggiatura è centrata sulla prima moglie di un famoso comico, morto poco prima in circostanze tragiche. Durante un viaggio in treno verso il Canada, la donna si ammala e si ritrova bloccata da una tempesta di neve in un piccolo villaggio, lo stesso in cui suo marito si rifugiò quando la lasciò per un'altra donna, e sarà proprio quest'ultima ad ospitarla. Ma è davvero il caso a mettere le due donne a confronto? Prodotto da Aliceleo, Voyez comme ils dansent beneficerà di un budget di 10,5 M€, che include le coproduzioni di France 2 Cinéma, della Svizzera e del Canada, oltre ai pre-acquisti di Canal + e Ciné Cinéma.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’Ile-de-France sosterrà anche altri cinque progetti di lungometraggi per il grande schermo, tra cui il film d'animazione Aya de Yopougon del duo Clément Oubrerie - Marguerite Abouet, tratto dalla loro omonima serie di fumetti. Guidata da Autochenille Production per un budget di 7,4 M€ (che include un aiuto regionale di 550 000 euro), la lavorazione del film comincerà a marzo.

Infine, 400 000 euro sono stati assegnati ad Alter ego di Medhi Ben Attia (produzione Mercredi - budget 2,2 M€), 400 000 euro per Le ciel s’est déchiré di Fred Louf (Maïa Cinéma - budget 3,3 M€), 500 000 euro per Chienne del cinese Lou Ye (Les Films du Lendemain - budget 3,2 M€) e 90 000 euro per il documentario franco-svizzero Impunité di Juan José Lozano (Dolce Vita Films - budget 648 765 euro), che beneficia già di una promessa sugli incassi del Centre National du Cinéma et de l’image animée (CNC).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy