email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Paesi Bassi

Rotterdam, riflettori accesi sul cinema di casa

di 

Rotterdam, riflettori accesi sul cinema di casa

Come lo scorso anno, la line-up 2010 dell’International Film Festival Rotterdam (IFFR), che si è aperto ieri sera, è ricca di lungometraggi e cortometraggi olandesi.

La co-produzione olandese-belga C’est Déjà L’été (leggi news) dell’olandese Martijn Maria Smits, è in lizza per uno dei tre Premi Tiger del concorso principale. Il concorso Tiger per cortometraggi conta ben quattro contendenti locali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tre lungometraggi e tre documentari olandesi sono invece nella sezione Bright Future. I lungometraggi sono Shocking Blue, tragicommedia sull’adolescenza di Mark de Cloe, Hunting and Sons [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sander Burger, su una coppia che non riesce ad affrontare la gravidanza della donna e Win/Win di Jaap van Heusden, dramma sul mondo finanziario.

Separations di Andréa Seligmann Silva e Mieke Bal, Mijn Enschede di Astrid Bussink e Heavenly Life on Earth di Jesse de Jong sono i documentari in Bright Future.

Due produzioni locali sono anche nella sezione Spectrum: Meat di Maartje Seyferth e Victor Nieuwenhuijs, sulle fantasie sessuali di un macellaio, e il film di chiusura dell’IFFR The Aviatrix of Kazbek [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(leggi news), ambientato durante la II Guerra Mondiale, con la rumena Anamaria Marinca (4 Mesi, 3 Settimane e 2 Giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cristian Mungiu
intervista: Oleg Mutu
scheda film
]
).

Nella sezione Dutch Treats ci sono altri undici film olandesi. Tra i lungometraggi ci sono l’hit dei botteghini The Storm [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e The Last Days of Emma Blank [+leggi anche:
intervista: The Last Days of Emma Blan…
scheda film
]
, il pluripremiato Nothing Personal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Urszula Antoniak
intervista: Urszula Antoniak
scheda film
]
, i festivalieri Life in One Day [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Roma), Upstream (Premio del Pubblico al Netherlands Film Festival) e Tramontana (pellicola d’apertura del Netherlands Film Festival).

Tra i documentari ci sono invece Prisoners of the Ground e Bloody Fox.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy