email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2010 Forum

Aspettando la fine

di 

Aspettando la fine

Nell'ambito della 60ma edizione della Berlinale, dove i film spagnoli non abbondano, la sezione Forum presenta Fin di Luis Sampieri, il cui titolo rinvia sia a una conclusione che a un obiettivo, come il finale, non del tutto inaspettato, conferma.

Fin comincia con uno strano appuntamento tra tre giovani: un ragazzo organizzato e metodico che conduce il gioco, la marocchina Mishima (il cui velo sorprende e infastidisce il ragazzo) e Anna; i tre non si conoscono, ma forse si sono incontrati su Internet.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Questi tre protagonisti, per lo più muti dato che non hanno come "fine" quello di legare fra loro (non servirebbe a nulla, osserva Anna), hanno in comune una cosa da fare, più precisamente da finire, che resta misteriosa fino agli ultimi minuti del film. Raggiungono in macchina una campagna isolata, sotto un sole che si immagina ardente nonostante le tinte tenui del film, e si mettono ad aspettare al canto delle cicale, ognuno per conto proprio senza parlare, per tutta la giornata. Una delle due ragazze esita, l'altra è convinta e il ragazzo continua meticolosamente i preparativi.

E mentre le cicale continuano a cantare, si intravedono, sotto forma di interludio, rapide scene bucoliche pixelate, parte di un video amatoriale che completa la spiegazione alla fine del film.

Basta aspettare: l'obiettivo dello spettatore finisce per coincidere con l'impresa dei tre giovani, che è quella di conoscere la fine, di sapere in cosa consisterà. Si capisce perché il regista ha voluto farci vivere questa attesa, ma anche se l'idea è buona, non si può fare a meno di pensare che forse un corto o un mediometraggio sarebbero stati sufficienti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy