email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Liberté: i rom ai tempi del nazismo

di 

Liberté: i rom ai tempi del nazismo

"Desideravo fare un film sull'olocausto dei rom fin da quando ho cominciato a fare cinema (…), capire perché un uomo o una donna decidono un giorno di salvare dei bohémien". Ecco come Tony Gatlif si è lanciato in Liberté [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(leggi l’articolo), Gran Premio delle Americhe all'ultimo festival di Montreal e distribuito oggi nelle sale francesi da UGC, con i francesi Marc Lavoine, la canadese Marie-Josée Croze e lo svizzero James Thiérrée.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

"Durante la Seconda guerra mondiale, i rom sono stati massacrati con il consenso di tutti i paesi, eccetto la Bulgaria", sottolinea il regista di Exils (Premio della regia a Cannes nel 2004). "Ancora oggi, sono in pochi a conoscere questa storia e a capire i problemi di questo popolo (dieci milioni di persone in Europa) che sembra fluttuare nell'aria in una povertà estrema (…) La legge francese del 1912 che imponeva il documento antropometrico a tutti i rom e le leggi di Vichy che vietavano il nomadismo hanno portato all'internamento dei gitani in 40 campi di concentramento sul territorio francese. E' questo odio che ha portato allo sterminio di centinaia di migliaia di gitani da parte dei nazisti".

Tra le undici novità, si distinguono il lungometraggio franco-algerino Harragas [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Merzak Allouache, scoperto ai Venice Days (articolo e intervista video - distribuzione Jour2Fête) e la produzione britannica An education [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della danese Lone Scherfig, in corsa per l'Oscar del miglior film, della migliore attrice e del miglior adattamento (distribuzione Metropolitan Filmexport).

Da segnalare anche tre opere prime francesi: La Reine des pommes di Valérie Donzelli, premiato al festival Premiers Plans di Angers (distribuzione Shellac), La robe du soir di Myriam Aziza (Zelig Films Distribution - articolo) e Une nouvelle ère glaciaire di Darielle Tillon (Blue Monday Distribution - news), senza dimenticare la coproduzione Canada-Francia Le bonheur de Pierre di Robert Ménard (Rezo Films) e la commedia francese Coursier [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Hervé Renoh (EuropaCorp Distribution).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy