email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Francia

Martin Provost ritrova Yolande Moreau in Où va la nuit

di 

Martin Provost ritrova Yolande Moreau in Où va la nuit

Cominciano martedì prossimo nel Nord-Pas-de-Calais le riprese del quarto lungometraggio di Martin Provost, la cui ultima opera, Séraphine [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, ha conquistato l'anno scorso tre César, tra cui il titolo di miglior film. Per la coproduzione franco-belga Où va la nuit, il regista ritrova Yolande Moreau (César della migliore attrice nel 2005 per Quand la mer monte e nel 2009 per Séraphine), che guida un cast composto da Arthur Dupont (Bus Palladium [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Réfractaire [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicolas Steil
scheda film
]
), Edith Scob (L’heure d’été [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Laurent Capelluto (Racconto di Natale [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e i belgi Valentijn Dhaenens (La merditude des choses [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Felix van Groeningen
scheda film
]
) e Jan Hammenecker.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Adattamento per mano di Martin Provost del romanzo Mauvaise Pente (titolo originale: The Long Falling) dell'irlandese Keith Ridgway, la sceneggiatura di Où va la nuit è centrata sul personaggio di Rose. Picchiata regolarmente dal marito alcolizzato, decide di salvarsi da questo inferno mettendolo sotto con la macchina, poi occulta il suo crimine e raggiunge il figlio omosessuale, Thomas, a Bruxelles. Lì Rose spera di trovare il sostegno di cui ha bisogno, ma Thomas è troppo preso dalle proprie contraddizioni ed è incapace di immaginare che sua madre abbia potuto assassinare suo padre.

Prodotto da Julie Salvador per Christmas in July, Où va la nuit beneficia della coproduzione della società parigina F comme Film e dei belgi di Artémis Productions, del sostegno di Eurimages e della Comunità Francese del Belgio, dei pre-acquisti di Canal +, Ciné Cinéma e della RTBF, così come dell'appoggio delle Sofica Cinemage e La Banque Postale, senza dimenticare un aiuto alla produzione del Crrav (regione Nord-Pas-de-Calais).

Le riprese si svolgeranno per 44 giorni tra il sud di Avesnes, Lille e Bruxelles, con Agnès Godard alla direzione della fotografia. La distribuzione nelle sale francesi è affidata a Diaphana; le vendite internazionali sono ancora da attribuire.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy