email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Germania

Orly prende il volo a Ludwigshafen

di 

La sesta edizione del Festival del cinema tedesco di Ludwigshafen (16-27 giugno) ha assegnato il suo primo premio, il Premio dell'arte cinematografica (Filmkunstpreis), alla coproduzione franco-tedesca Orly [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Angela Schanelek, presentata a febbraio nella sezione Forum del Festival di Berlino (leggi l'articolo).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La giuria, composta dalla regista Helma Sanders-Brahms, dal produttore Roman Paul e dal critico Wolfram Schütte, ha attribuito al film questa ricompensa di un valore di 50.000 euro per l'ironia e la delicatezza con la quale presenta tranche de vie e momenti umani poetici in un'anonima sala d'attesa. Orly arriverà sugli schermi tedeschi il 21 ottobre, distribuito da Piffl.

Il Premio del pubblico è stato assegnato ex aequo a Renn, wenn Du kannst di Dietrich Brüggemann e a Kinshasa Symphony [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Claus Wischmann e Martin Baer.

Altri due Premi dell'arte cinematografica (non accompagnati da ricompense in denaro) sono andati a un titolo della competizione ufficiale berlinese, Shahada [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Burhan Qurbani (leggi l'articolo), per la sua presentazione di un "Islam metropolitano", "tra eroi e religione, felicità e ansia".

Infine, il Filmkunstpreis della migliore performance individuale è stato assegnato a Robert Gwisdek per il suo ruolo nel film di Dietrich Brüggemann.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy