email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2010 Grecia

Quattro film greci al Lido

di 

I greci avranno molto tifo da fare alla Mostra di Venezia di quest‘anno (1-11 settembre): ben tre film locali – Attenberg di Athina Rachel Tsangari, Homeland di Syllas Tzoumerkas e Plato’s Academy [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Constantin Moriatis
intervista: Filippos Tsitos
intervista: Filippos Tsitos
scheda film
]
di Philippos Tsitos – saranno presentati al primo grande festival della stagione, insieme ad un dramma razziale di Yorgos Zois, il cortometraggio Casus Belli.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dopo aver fondato e diretto il Cinematexas International Short Film Festival, e aver guadagnato l’attenzione con il lungometraggio di debutto The Slow Business of Going al Village Voice Film Poll 2002, Tsangari è tornata in Grecia per produrre il debutto di Yorgos Lanthimos, Kinetta, ed il suo film vincitore di Un Certain Regard Dogtooth [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
. E preparare la sua opera seconda, Attenberg, in Selezione Ufficiale a Venezia.

Moderno western metropolitano, il dramma ruota intorno ad una ragazza cresciuta dal padre architetto nell’ambiente sterile di una città sperimentale.

Tzoumerkas, autore di vari promettenti corti, presenta il suo lungometraggio di debutto in Settimana della Critica (leggi news). Homeland è la storia degli scontri fra tre generazioni in una famiglia greca di oggi.

Plato’s Academy, in ascesa sin dalla vittoria del Premio al Miglior Attore di Antonis Kafetzopoulos l’anno scorso a Locarno, è stato anche un hit dei botteghini domestici, con 50.000 spettatori ed il successo di critica. Il film ha ottenuto quattro nomination agli Hellenic Film Academy Award, fra le quali quella al Miglior Film, e vinto il Premio al Miglior Attore (leggi news).

Plato’s Academy sarà proiettato ai Venice Days come finalista del Premio LUX 2010 (leggi news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy