email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2010 Mercato / Francia

Otto candidati al Leone d'oro sulle line-up francesi

di 

Con otto dei 23 film in concorso alla 67ma Mostra di Venezia, cominciata ieri sera, e altri dieci titoli in programma nelle diverse sezioni parallele, le line-up delle società francesi di vendite internazionali dispongono di diversi pezzi da novanta che puntano a far fruttare al Lido e poi a Toronto.

Tra i candidati al Leone d'Oro, MK2 vende la sua produzione La Venere nera [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Abdellatif Kechiche
scheda film
]
di Abdellatif Kechiche, Pathé International conta su Miral [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Julian Schnabel, e Wild Bunch (cui è sfuggito Noi credevamo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
intervista: Mario Martone
scheda film
]
dell'italiano Mario Martone, rimasto nella scuderia di Rai Trade) su Potiche [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di François Ozon e Happy Few [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Antony Cordier.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ma le società francesi vendono anche produzioni nazionali minoritarie: Le Pacte punta su La solitudine dei numeri primi [+leggi anche:
trailer
intervista: Luca Marinelli
scheda film
]
dell'italiano Saverio Costanzo, Films Distribution su Balada triste de trompeta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Álex de la Iglesia
scheda film
]
dello spagnolo Alex de la Iglesia, Funny Ballons su Post Mortem [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del cileno Pablo Larrain (film coprodotto dalla Germania) e Memento Films International sul lungometraggio russo Silent Souls di Aleksei Fedorchenko.

Selezionata fuori concorso, la produzione spagnola Lope [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Andrucha Waddington è venduta da Wild Bunch, mentre figurano sulle line-up francesi anche tre film in vetrina nella sezione Orizzonti: La belle endormie di Catherine Breillat (Pyramide), la coproduzione franco-portoghese Dharma Guns [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di F.J. Ossang (UMédia) e El Sicario, room 164 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gianfranco Rosi (Doc & Film International).

Wild Bunch si distingue poi con Le bruit des glaçons [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bertrand Blier ai Venice Days, che vedono anche Colifilms Diffusion vendere Notre étrangère della francese Sarah Bouyain, Wide Management occuparsi di Scena del crimine dell'olandese Walter Stokman e Doc & Film International negoziare per Noir océan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della belga Marion Hänsel.

Infine, Pyramide è doppiamente presente alla Settimana della Critica con Angèle et Tony [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della francese Alix Delaporte e la coproduzione israelo-francese Lies di Eitan Zur.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy