email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

La Fabrique 2 lancia La meute

di 

Specialista del cinema di genere sia per la produzione che per la distribuzione, La Fabrique 2, guidata da Vérane Frédiani e Franck Ribière, lancia oggi in 64 copie la coproduzione franco-belga La Meute [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Franck Richard. Interpretata da una truculenta Yolande Moreau (César 2005 e 2009 della migliore attrice rispettivamente per Quand la mer monte e Séraphine [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Emilie Dequenne, Benjamin Biolay e Philippe Nahon, il film era stato presentato fuori concorso all'ultimo Festival di Cannes.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

A metà tra splatter fantastico e commedia surrealista, La meute è ambientato in un piccolo ristorante in mezzo al nulla, i cui avventori sono utilizzati dalla proprietaria per nutrire orride creature assetate di sangue. "Sono voluto ritornare verso un cinema fantastico d'atmosfera, lontano dall'ondata di film di torture che impazzano oggi sui nostri schermi", spiega il regista. "I miei riferimenti vanno cercati presso Franju, Tourneur e anche Carpenter (…) Servendomi del mio passato (la chiusura delle miniere in Lorena negli anni '80-90) e delle tradizioni di una regione francese, ho provato a proporre qualcosa di nuovo, evitando al massimo di copiare il grande fratello americano".

Coproduzione franco (73%) - belga (27%) tra La Fabrique 2 e BE-Films, La meute ha beneficiato di un budget di 2,87 M€, che include i pre-acquisti di Canal +, TPS Star e Ciné Cinéma, e l'appoggio di Motion Investment Group, Coficup, Cofinova e Soficinéma.

La Fabrique 2, che ha di recente coprodotto e distribuito in Francia Cellule 211 [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Daniel Monzón
scheda film
]
dello spagnolo Daniel Monzón, è anche partner fedele del suo connazionale Alex de la Iglesia, di cui ha coprodotto e distribuirà il premiato a Venezia Balada Triste de Trompeta, così come farà per Kidnapped di Miguel Angel Vivas. Quanto alla produzione francese, la Fabrique ha cominciato le riprese di Livide del duo Alexandre Bustillo - Julien Maury con Béatrice Dalle.

Tra le novità di questo mercoledì figurano altre due coproduzioni franco-belghe: Un Homme qui crie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del ciadiano Mahamat-Saleh Haroun, Premio della giuria all'ultimo Festival di Cannes (leggi l'articolo - distribuzione Pyramide in 61 copie), e Sans queue ni tête [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jeanne Labrune con Isabelle Huppert e Bouli Lanners (news - Rezo Films in 86 copie). In uscita, inoltre, il pubblicizzatissimo AO, le dernier Néandertal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jacques Malaterre (articolo - UGC Distribution in quasi 400 copie), La Yuma di Florence Jaugey (coproduzione tra Nicaragua, Francia con Araprod, Spagna con Wanda Vision e Messico - distribuzione Ciné Classic) e due documentari Moi, la finance et le développement durable di Jocelyne Lemaire Darnaud e L'Art d'être Arrabal del duo Pierre Alexis de Potestad - Bernard Leonard.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy