email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Islanda

L’autunno caldo di Kormákur

di 

L’autunno caldo di Kormákur

Baltasar Kormákur, scrittore, regista e produttore superstar islandese, ha concluso le riprese del suo nuovo film, The Deep, prima di passare a Hollywood per girare Contraband, remake statunitense di Reykjavik Rotterdam [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Basato su eventi reali accaduti 25 anni fa e su una piece di Jón Atli Jónasson, The Deep vede la partecipazione di Jónasson nel ruolo di un giovane pescatore che nuotò nelle acque ghiacciate per cinque ore, mentre i suoi compagni morirono tutti in mare.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

"In questa drammatica storia con elementi molto belli, seguiamo l’epico tentativo di un giovane robusto di sopravvivere e mantenere il controllo della sua vita", ha dichiarato il produttore Agnes Johansen. Il film può essere visto anche come un’allegoria del tentativo dell’Islanda di sopravvivere alle vorticose acque dell’economia locale, e un contributo ai veri eroi del paese, i pescatori e le loro famiglie.

Il lungometraggio è stato prodotto da Kormákur per la sua Blueeyes Productions, in co-produzione con la norvegese Filmhuset e col supporto di Icelandic Film Centre, Norwegian Film Institute, Nordisk Film & TV Fond e Eurimages.

Sicura del potenziale internazionale di The Deep, Johansen sta attualmente trattando per i diritti mondiali con importanti rivenditori.

Nel frattempo, il secondo film in inglese di Kormákur, Inhale, sarà nelle sale islandesi da venerdì e sugli schermi statunitensi a fine ottobre per IFC Films. La prossima avventura hollywoodiana del prolifico regista, Contraband, è prodotta dalla londinese Working Title e vede la partecipazione di Mark Wahlberg.

Per quanto riguarda Blueeyes, il film più recente della compagnia, Summerland, è attualmente nella Top10 islandese. Il film satirico sulla crisi finanziaria del paese e sulle credenze soprannaturali è l’esordio alla regia di Grimur Hakonarson, autore dei corti pluripremiati Wrestling e Slavek the Shit.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy