email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Belgio

Concorrenza feroce per Kill Me Please

di 

Un bianco e nero un po' ruvido, un abbecedario del suicidio assistito, un'energia incontrollabile, un cast dall'accento inconfondibilmente belga… Vi ricorda qualcosa? Venti anni (o quasi) dopo Il cameraman e l'assassino, non è un caso che si giri in Belgio un film bicolore su una clinica un po' strana dove si aiutano i pazienti a morire. Tanto meno se vi si utilizzano mezzi simili, si riunisce parte del cast originario (Benoît Poelvoorde e Vincent Tavier) e lo si ambienta in un luogo tra il reale e l'immaginario.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

E' con questo bagaglio ingombrante, ma anche stimolante, che Olias Barco (che compie una virata a 180° rispetto al suo primo lungometraggio, Snowboarder) propone Kill Me Please [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, omaggio attualizzato di un classico del cinema belga che mette in risalto una nuova generazione di interpreti particolarmente adatta a questo tipo di ruoli.

Prodotto da La Parti Production, il film ha beneficiato di una campagna promozionale virale delle più attive e, grazie a partnership editoriali (in particolare con la RTBF), ha saputo stimolare la curiosità. Distribuito da O’Brother, il film esce in otto sale a Bruxelles e in Vallonia, su un circuito commerciale orientato verso i multiplex.

Purtroppo, il film dovrà affrontare un'accanita concorrenza in questa settimana di vacanze scolastiche. Per quanto riguarda le commedie, 20th Century Fox e UPI sfoderano l'artiglieria pesante con, da una parte, due pesi massimi del box-office Usa (Robert Downey Jr e Zach Galifianakis in Due Date), e, dall'altra, l'improbabile Jackass 3D.

Modesta alternativa a Moi, Moche et Méchant, uscito la settimana scorsa, Starway Film (la società di distribuzione guidata dal gigante dei media fiammingo VMMA) propone il film per famiglie olandese Sinterklaas en het pakjes mysterie di Martijn van Nellestijn in 18 copie.

Ma la concorrenza più feroce dovrebbe venire dagli autori francesi che tenteranno di conquistare questa settimana il pubblico belga: La Princesse de Montpensier [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Bertrand Tavernier (UPI, 14 copie), L’Homme qui voulait vivre sa vie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eric Lartigau (Victory, 12 copie) e La Venere nera [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Abdellatif Kechiche
scheda film
]
di Abdellatif Kechiche (Imagine, 8 copie). A creare la sorpresa potrebbe essere Buried - Sepolto [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rodrigo Cortés
scheda film
]
dello spagnolo Rodrigo Cortes, che arriva nelle sale preceduto da critiche entusiaste.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy