email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DISTRIBUZIONE Spagna

Il cinema spagnolo nel 2011: 12 mesi di commedie e thriller (Parte 2)

di 

I due grandi protagonisti del cinema spagnolo nel 2011 saranno la commedia (leggi la news) e il thriller, soprattutto il secondo, con esempi che vanno da mastodontiche produzioni in inglese a pellicole d'azione di genere teppistico alla Guy Ritchie.

Un'attenzione speciale riceveranno le due produzioni più ambiziose sviluppate, sinora, dalla casa di produzione Apaches Entertainment: Intrusos (leggi la news) di Juan Carlos Fresnadillo e Lo imposible (leggi la news) di J. A. Bayona, che rispondono perfettamente al profilo di questa nuova compagnia: enorme dispiegamento di mezzi, riprese in inglese e con il mercato internazionale in mente (come dimostrano anche i loro cast, capeggiati da Clive Owen nel primo caso, e da Ewan McGregor e Naomi Watts nel secondo).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Due nomi di punta del cinema horror spagnolo, Paco Plaza e Jaume Balagueró, creatori della saga [REC], presenteranno le loro nuove opere in solitario. Mentre il primo continua a lavorare alla serie, di cui ha realizzato un prequel, [REC] Génesis, il secondo ha diretto Luis Tosar e Marta Etura nell'inquietante Mientras duermes (leggi la news), con un carattere più marcatamente psicologico e sottile.

Un altro ritorno è quello di Rodrigo Cortés, che, dopo il grande successo di critica e pubblico di Buried [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rodrigo Cortés
scheda film
]
, lancerà, nuovamente in inglese, Red Lights, per il quale ha reclutato nientemeno che Robert De Niro e Sigourney Weaver.

Tre giovani registi sbarcheranno infine nelle sale con altrettanti lavori molto diversi fra loro, ma ugualmente interessanti: Eduardo Chapero-Jackson con Verbo (leggi la news), una produzione di Apaches più vicina al cinema di fantascienza per adolescenti, con protagonista Miguel Ángel Silvestre; Paco Cabezas con l'irriverente Carne de neón, interpretato dal Re Mida del cinema spagnolo, Mario Casas (Tres metros sobre el cielo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e prodotto da Morena Films; e Miguel Ángel Vivas con l'angosciante e claustrofobico Secuestrados (leggi la news), prodotto da Vaca Films.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy