email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Bright Future per il cinema francese a Rotterdam

di 

Nessun film francese è in lizza per le Tigri della 40ma edizione del festival di Rotterdam, cominciato ieri, ma la produzione esagonale è ben rappresentata nelle altre sezioni della manifestazione. Il programma Bright Future include il divertente Simon Werner a disparu... [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Fabrice Gobert, il promettente Un poison violent [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Katell Quillévéré, l'eccentrico Je suis un No Man's Land [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Thierry Jousse, il sorprendente La BM du Seigneur [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-Charles Hue, Fleurs du mal [+leggi anche:
trailer
intervista: David Dusa
scheda film
]
di David Dusa e il documentario El Sicario, room 164 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gianfranco Rosi. Senza dimenticare le coproduzioni minoritarie Illégal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Olivier Masset-Depasse
scheda film
]
del belga Olivier Masset-Depasse (finalista Premio LUX 2010 del Parlamento europeo), Adrienn Pal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Agnes Kocsis, regista di P…
scheda film
]
dell'ungherese Agnes Kocsis, Morgen [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del romeno Marian Crisan e Pinoy Sunday del malesiano Wi Ding Ho, oltre a Las marimbas del infierno di Julio Hernández Cordón (coproduzione paritaria Francia/Messico).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La produzione francese è presente anche nella sezione Spectrum con L'Illusion comique di Mathieu Amalric (adattamento di una pièce di Corneille), La Belle endormie di Catherine Breillat e Chantrapas di Otar Iosseliani. Il menù propone inoltre tante coproduzioni europee minoritarie francesi, come King of Devil’s Island [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del norvegese Marius Holst, Film Socialisme [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dello svizzero Jean-Luc Godard, Noir Océan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della belga Marion Hänsel, Aurora [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Clara Voda
scheda film
]
del romeno Cristi Puiu, Lo strano caso di Angelica [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del portoghese Manoel de Oliveira, The City Below [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Christoph Hochhäusler
scheda film
]
del tedesco Christoph Hochhäusler, La nostra vita [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
dell'italiano Daniele Luchetti e il documentario Over Your Cities Grass Will Grow dell'inglese Sophie Fiennes.

Si segnalano, infine, una retrospettiva su F.J. Ossang (che comprende la sua ultima opera, Dharma Guns [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e, al mercato di coproduzione del Cinemart (dal 30 gennaio al 2 febbraio), A Midnight Supper di Shalimar Preuss (produzione Ecce Films), L’instructeur di Santiago Otheguy (Argentina, Francia, Spagna) e Touch Me Not di Adina Pintilie (Romania/Francia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy