email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Rien à déclarer contro il resto del mondo

di 

Lanciato da Pathé Films in ben 975 copie, Rien à déclarer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dany Boon è l'evento del giorno tra le novità in uscita nelle sale francesi. Dopo l'uragano Giù al Nord [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(20,4 milioni di entrate in Francia ed enorme successo per il remake italiano Benvenuti al Sud [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), la nuova commedia del regista-interprete gode di un'eccezionale attenzione dei media, appena offuscata da qualche critica tiepida, e ha già registrato oltre 470 000 entrate in cinque giorni di programmazione anticipata nel Nord della Francia e in Belgio (paese coproduttore del film). Pathé ha inoltre manifestato tutta la sua fiducia verso Dany Boon, firmando con lui per altri tre lungometraggi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Interpretato da Dany Boon, Benoît Poelvoorde, Karin Viard e François Damiens al fianco, fra gli altri, di Bouli Lanners e Olivier Gourmet, Rien à déclarer (la cui sceneggiatura è firmata dal regista) è nuovamente centrata su un duo agli antipodi in tutto: due doganieri, un francese e un belga, costretti a lavorare insieme dopo l'apertura delle frontiere avvenuta nel 1993 nell'Europa di Schengen. Coproduzione franco-belga guidata da Pathé e Les Productions du Ch’timi con TF1 Films Productions e Scope Pictures, il film ha beneficiato di un budget di circa 22M€, che include i pre-acquisti di Canal + e CinéCinéma, oltre al sostegno di Wallimage.

Dinanzi a questa enorme uscita costata a Pathé circa 1,5 M€ in spese di marketing, spicca un antagonista incensato dalla critica: il lungometraggio britannico Il discorso del re [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tom Hooper
scheda film
]
di Tom Hooper, 12 nomination agli Oscar (tra cui miglior film e miglior attore per Colin Firth) e che Wild Bunch Distribution lancia in 260 copie. Il cinema europeo di qualità è presente anche con Slovenian Girl [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Damjan Kozole (vedi l’intervista video e leggi l’articolo - Epicentre Films in 10 copie), A Somewhat Gentle Man [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hans Petter Moland
scheda film
]
del norvegese Hans Petter Moland (premio Europa Cinemas a Berlino e vincitore del Festival del Cinema Europeo di Les Arcs - Chrysalis Films in 17 copie) e Morgen [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del romeno Marian Crisan (premio speciale della giuria a Locarno - Les Films du Losange in 10 copie).

Anche la produzione francese è presente con Contre toi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lola Doillon, con protagonista Kristin Scott Thomas (leggi l’articolo - Mars Distribution in 50 copie), con la coproduzione maggioritaria Notre étrangère di Sarah Bouyain (scoperto ai Venice Days - leggi l'articolo e vedi l’intervista video - Colifilms Diffusion in due copie) e la coproduzione minoritaria Carancho [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'argentino Pablo Trapero, molto apprezzata al Certain Regard cannense (Ad Vitam in 56 copie).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy