email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Francia

La vie d’une autre: 12 anni di oblio per Juliette Binoche

di 

La vie d’une autre: 12 anni di oblio per Juliette Binoche

L’attrice Sylvie Testud comincerà il 4 aprile in Lussemburgo le riprese del suo primo lungometraggio da regista: La vie d’une autre. Protagonista è Juliette Binoche (premio dell'interpretazione nel 2010 a Cannes per Copia conforme [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) nei panni di una donna che ha dimenticato dodici anni della sua vita, cerca di scoprirne il perché e ha soli quattro giorni per rimediare ai suoi errori e riconquistare l'amore dei suoi cari. Nel cast, anche Mathieu Kassovitz (che presto vedremo nel suo film L’ordre et la morale) e Aure Atika (Skylab).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritta da Sylvie Testud in collaborazione con Claire Lemaréchal dall'omonimo romanzo di Frédérique Deghelt, la sceneggiatura di La vie d’une autre comincia una sera d'estate del 1989: Marie festeggia i 29 anni, si innamora di Paul Speranski e passa la notte con lui. Quando si risveglia l'indomani mattina, il suo amante sembra fuggire e lei non riconosce nulla: né la stanza, né la voce del bambino che la chiama mamma da dietro la porta. Marie si è risvegliata dodici anni dopo. Che cosa è successo? Ha volontariamente dimenticato dodici anni della sua vita? Questo buco nero l'ha forse liberata da un una situazione troppo difficile? Marie scopre di avere un figlio, una condizione sociale privilegiata e di essere in pieno divorzio. Il suo entourage la teme. Si rende conto di aver usato contro i suoi il potere acquisito nel corso degli anni. E si è risvegliata all'inizio di una storia d'amore prossima alla fine…

Prodotto da Emmanuel Jacquelin per Dialogues Films con il duo Michèle Halberstadt - Laurent Pétin per ARP Sélection (in coproduzione delegata), La vie d’une autre beneficia anche della coproduzione di Numéro 4 Productions, dei lussemburghesi di PTD (Paul Thilges Distributions) e dei belgi di Saga Film, oltre ai pre-acquisti di Canal + e Ciné Cinéma. Le riprese si svolgeranno fino al 27 aprile in Lussemburgo, nel sud della Francia, a Parigi e in Belgio con Thierry Arbogast alla direzione della fotografia. La distribuzione in Francia sarà guidata da ARP e le vendite internazionali da Kinology.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.