email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2011 Quinzaine des Réalisateurs / Belgio

Il Belgio apre e chiude la Quinzaine

di 

Il Belgio apre e chiude la Quinzaine

Da tre anni a questa parte, sembra proprio che la Quinzaine des Réalisateurs si sia innamorata del cinema belga. Elève Libre [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jacques-Henri Bronckart
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
di Joachim Lafosse ed Eldorado [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Bouli Lanners nel 2008, La Merditude des Choses [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Felix van Groeningen
scheda film
]
di Felix Van Groeningen nel 2009, Illégal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Olivier Masset-Depasse
scheda film
]
di Olivier Masset-Depasse (finalista Premio LUX 2010 del Parlamento europeo) e Little Baby Jesus of Flandr [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gust Van den Berghe l’anno scorso: un buon risultato, non c'è che dire. E ora il 2011, con tre lungometraggi selezionati.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La sorpresa dell'anno è Gust Van den Berghe, che torna, appena un anno dopo il suo primo film, con un progetto insolito quanto Little Baby. Blue Bird [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
è liberamente tratto dal romanzo "L’uccellino azzurro" di Maurice Maeterlinck (1908), unico Premio Nobel della letteratura belga. L'adattamento segue lo spirito più che il testo. L'intenzione di Van den Berghe era di raccontare la fine dell'innocenza, mentre Maeterlinck si concentrava più sulla ricerca della felicità. Per sostenere l'aspetto universale del racconto, Van den Berghe è andato con la sua troupe a girare in Togo, un'occasione per immergersi nella cultura animista e nella sua relazione intima con la natura. Blue Bird è il terzo lungometraggio prodotto da Tomas Leyers negli ultimi tre anni, e il suo terzo film selezionato a Cannes, una conferma per Minds Meet e della sua scelta di sostenere un cinema diverso. Blue Bird sarà venduto nel mondo da The Coproduction Office.

Sul fronte francofono, la presenza dei nuovi film di Bouli Lanners e del trio Abel-Gordon-Rémy (foto) era prevista. Frédéric Boyer ha tuttavia riservato loro due posti di prima scelta. La Fée [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dominique Abel, Fiona Gordon
scheda film
]
, la dolce follia burlesque di Abel, Gordon e Romy, aprirà la Quinzaine tre anni dopo Rumba [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Charles Gillibert
intervista: Dominique Abel e Fiona Gor…
scheda film
]
. Per la Francia e le vendite internazionali c'è MK2, per il Belgio la società di autori Courage mon amour. Bouli Lanners avrà invece l'onore di chiudere la Quinzaine con il suo nuovo lungometraggio, Les Géants [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Bouli Lanners
scheda film
]
, una storia estiva di adolescenti. Il film, venduto da Memento Films, è prodotto da Versus, che rinnova il suo abbonamento alla Quinzaine dopo la selezione di Elève Libre, Eldorado e Illégal.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy