email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BOX OFFICE Danimarca

Calano gli spettatori, sale il cinema di casa

di 

Calano gli spettatori, sale il cinema di casa

Blockbuster come Uomini che odiano le donne [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Niels Arden Oplev
intervista: Søren Stærmose
scheda film
]
(959.000 spettatori nel 2009) e Avatar (836.000 nel 2010) sono mancati al cinema danese nella prima metà del 2011: i biglietti venduti sono, di conseguenza, scesi a sei milioni, ovvero il 7% e il 10% in meno rispetto ai due anni precedenti.

Le ottime performance di titoli domestici come la commedia di Rasmus Heide All for One [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Clown – The Movie di Mikkel Nørgaard e Superclásico di Ole Bornedal hanno però riportato lo share di mercato locale al 29% (dal 16% e 17% dello stesso periodo nel 2009 e 2010).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

”Senza arrivare a conclusioni finali sulla base dei primi dati, è bello vedere il cinema danese tornare tra le attrazioni principali, e l’elenco delle anteprime dei prossimi sei mesi non dovrebbe farci preoccupare”, ha spiegato il Direttore distribuzione e pubblico del Danish Film Institute, Steffen Andersen-Møller.

La line-up di nuovi film danesi include A Funny Man: Dirch di Martin Zandvliet, biopic del comico locale Dirch Passer, Jensen & Jensen di Craig Frank e Ronal The Barbarian di Torbjørn Christoffersen, Kresten Vestbjerg Andersen e Philip Einstein Lipski, primo lungometraggio in 3D dello studio animato danese.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy