email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Francia

Canal+ alla conquista del mondo

di 

Canal+ alla conquista del mondo

Rientro dalla vacanze frenetico per il gruppo Canal+, principale fonte di finanziamento del cinema francese: la società ha siglato diversi accordi e ha mostrato le sue ambizioni in campo nazionale e internazionale per quanto riguarda sia il canale a pagamento che la sua filiale StudioCanal.

Dopo l'annuncio la settimana scorsa dell'acquisizione del 60% di Direct 8 e Direct Star, due canali che gli aprono l'accesso al digitale terrestre gratuito, il gruppo Canal+ guarda al mercato mondiale. A Toronto, StudioCanal sta infatti completando le ottime vendite di Tinker, Tailor, Soldier, Spy [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(foto) di Tomas Alfredson (ammirato in competizione a Venezia e che la società francese ha coprodotto e lancerà nelle sale francesi, tedesche e britanniche) e ha annunciato l'arrivo sulla sua line-up di El niño dello spagnolo Daniel Monzón (leggi l’articolo) e soprattutto di Inside Llewyn Davis degli americani Joel ed Ethan Coen. StudioCanal finanzierà ampiamente questi due film, che venderà nel mondo e distribuirà direttamente in Germania, Regno Unito e Francia con il suo marchio unico (news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Questi nuovi titoli si aggiungono a una ricca line-up che include, fra gli altri, La délicatesse dei fratelli Foenkinos (articolo - con protagonista Audrey Tautou e già ben prevenduto nel mondo), il film britannico The Dinosaur Project e il thriller americano Blackbird di Stefan Ruzowitzky, ma anche il progetto The Last Photograph del danese Niels Arden Oplev (Millennium) con Sean Penn e Christian Bale (news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy