email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SAN SEBASTIAN 2011 Apertura

Intruders, brividi pan-europei

di 

Intruders, brividi pan-europei

Il San Sebastian Film Festival si è aperto ufficialmente il 16 settembre con Intruders [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Juan Carlos Fresnadillo
scheda film
]
di Juan Carlos Fresnadillo. La pellicola, su due bambini (e i loro genitori) che affrontano una creatura chiamata ‘Facciavuota’, è la logica scelta per l’apertura della prima edizione guidata dal nuovo Direttore José Luis Rebordinos.

Il film riflette l’interesse di Rebordinos per il cinema di genere — in precedenza era responsabile del San Sebastian Fantasy Horror Film Week —, e riunisce riconoscibili star europee come Clive Owen e Carice van Houten a noti talenti spagnoli (Pilar Lopez de Ayala e Daniel Brühl, di origini spagnolo-tedesche).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il regista, già autore di 28 Settimane Dopo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e Intacto, ha un profilo internazionale, e la sua recente produzione è in un mix di spagnolo e inglese, a sottolineare la posizione del festival tra cinema in spagnolo, cinema mondiale e offerta commerciale.

Il film narra due storie parallele: nella prima, un giovane spagnolo (Izán Corchero), abbandonato dal padre con la madre (Ayala), riceve di notte la visita di una magica creatura. Nella seconda, una ragazza (Ella Purnell) vede la stessa creatura nella sua stanza, di notte, e insiste con i suoi preoccupati genitori (Owen, Van Houten) che ‘Facciavuota’ esiste davvero.

La sceneggiatura, scritta da Nicolás Casariego e Jaime Marques, procede avanti e indietro fra le storie, che sembrano all’inizio slegate. Pian piano, si intrecciano sempre più, soprattutto dopo che una psicologa (la neozelandese Kerry Fox) si trova coinvolta dalla ragazza inglese.

Fresnadillo, che dirigerà il remake di Highlander, riesce a gestire il materiale, anche se è difficile negare che i vari elementi della storia siano ispirati da altri film (tra le influenze sono evidenti quelle di Harry Potter, della cupa favola spagnola Il labirinto del fauno e, con la storia, poco sviluppata, del prete interpretato da Brühl, L’esorcista.)

Il film è stato prodotto da Apaches Entertainment e Antena 3, col supporto di Canal + e ICAA. Universal Pictures International cura le vendite.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.