email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FILM Italia

La ricchezza è virtuale in Baciato dalla fortuna, nuova commedia con Salemme

di 

La ricchezza è virtuale in Baciato dalla fortuna, nuova commedia con Salemme

Una vincita alla lotteria ti può cambiare la vita. Se poi la schedina vincente, in realtà, non hai fatto in tempo a giocarla, la vita ti cambia due volte. L'ironia della sorte, con gioie e dolori annessi, sono al centro della nuova commedia targata Medusa, Baciato dalla fortuna [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Paolo Costella (A Natale mi sposo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), in 400 sale italiane dal 30 settembre. Una farsa degli equivoci, frenetica e scorretta, che gioca sulla crisi, sui rapporti umani e sui facili opportunismi. E interpretata da un cast che mischia professionisti della comicità - Vincenzo Salemme, Dario Bandiera, ma anche Alessandro Gassman - a novizie della risata, quali Nicole Grimaudo e Asia Argento.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ambientato nella ricca Parma, il film ha come protagonista Gaetano (Salemme), vigile urbano napoletano trapiantato al Nord alle prese con la banca che lo assilla per il mutuo, l'aspra ex moglie (Paola Minaccioni) che lo assilla per gli alimenti e la sensuale compagna (Argento) che lo costringe a una vita al di sopra delle sue possibilità, e che lo tradisce con il suo bieco superiore (Gassman). Per lui, l'unica via d'uscita è tentare la fortuna al Superenalotto. Ma i numeri che gioca da una vita usciranno proprio quando non avrà comprato la schedina, complice un'amica psicanalista e nevrotica (Grimaudo) che tenta di convincerlo a non affidare il proprio destino alla sorte.

Colpito da momentanea amnesia, conseguenza della botta in testa che prende nel conoscere la combinazione vincente, Gaetano crederà davvero di aver vinto e si darà a spese folli, a nuovi progetti matrimoniali e a una vita spavalda, mentre una corte di amici, o presunti tali, verranno a bussare alla sua porta. "In un momento in cui la crisi è ovunque", afferma il regista, "vedere questa ricchezza virtuale, una vincita che sembra ci sia e poi non c'è più, ricorda la condizione di ognuno di noi, alle prese con spese che poi ci si accorge di non poter sostenere".

Un'umanità misera e meschina, quella descritta nel film, portata da un cast non scontato, che vede Salemme e Gassman per la prima volta insieme sul set, e Argento e Grimaudo alla loro prima prova come attrici comiche. "E' da anni che io e Vincenzo volevamo lavorare insieme", spiega Gassman, che a febbraio-marzo comincerà le riprese del suo primo film da regista, tratto dal suo ultimo fortunato spettacolo teatrale Roman e il cucciolo di Reinaldo Povod. "Penso che collaboreremo presto a nuovi progetti", rincara Salemme.

Ancora voglia di commedia anche per le due attrici: "E' la prima volta che mi misuro con un personaggio esplicitamente brillante, sopra le righe", dice Asia Argento, che nel film veste i panni di una sexy cuoca, protagonista di una scena iniziale ad alto tasso erotico sulle note di Carne viva di Mina, "17 anni dopo Perdiamoci di vista, mi piacerebbe tornare a lavorare con Carlo Verdone". "A far piangere, ho capito di essere capace", scherza la Grimaudo (Mine vaganti [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), "spero di fare altre commedie, in fondo ridi dalla mattina alla sera, e ti pagano pure…".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy